Una giornata di sport

Siamo in una giornata di novembre al bellissimo parco di Tor Fiscale, dove si svolgerà la corsa campestre di 1000 metri della categoria esordienti A, maschile. Manca mezz’ora all’inizio della gara ed i partecipanti si stanno riscaldando. È arrivato il momento di cominciare: gli atleti si posizionano sulla linea immaginaria della partenza. Ci sono più di ottanta ragazzi, tra cui Di Rosa, il campione regionale indiscusso e Caccamo, l’outsider. Il giudice della gara si prepara per dare inizio alla competizione con un colpo di pistola a salve. Ecco,sono partiti! Superati i primi cento metri, sei ragazzi si staccano dal gruppo. Dopo il rettilineo, inizia una discesa che dà carica ai partecipanti: devono dosare bene le energie, se vogliono concludere la gara con tutti e due i polmoni! Alla prima curva alcuni cadono perché il terreno è scivoloso e dissestato. Gli ultimi duecento metri si svolgono in salita e quindi non si potrà fare una volata finale. Ora Di Rosa ha preso un vantaggio incolmabile sul secondo, Caccamo; segue Salvini al terzo posto con, a poca distanza, Accettella, seguito da Carletti e Barrese, che sta perdendo terreno. Gli atleti imboccano un’ ampia curva a sinistra, che porta ad un breve rettilineo finale. Di Rosa taglia il traguardo indisturbato e Caccamo si accontenta del secondo posto; Carletti arriva terzo e Barrese, incredibilmente ripresosi, brucia sul traguardo la rivelazione Accettella, che purtroppo rimane fuori dalle medaglie.

ANDREA ACCETTELLA CLASSE PRIMA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone