Juventus – Roma

ROMA – Il 17 dicembre la diciassettesima partita di serie A si è svolta una delle partite più attese dell’anno, Juventus(3-5-2) – Roma(4-2-3-1). La partita si è giocato nel moderno stadio sold out Juventus Stadium, arbitra Daniele Orsato.

La partita è iniziata con i bianconeri subito all’attacco con un tiro da fuori area di Gonzalo Higuain, uno dei giocatori più attesi insieme al suo compagno di squadra Miralem Pjanic, il quale giocava per la prima volta contro la sua vecchia squadra.

Subito dopo ci riprova l’attaccante argentino con un bel tiro in area da un cross scaturito dalla fascia destra che però è parato con sicurezza dal portiere polacco della Roma Wojciech Szczesny.

Al 17°minuto del primo tempo segna dopo un contrasto fortuito e forse anche irregolare Gonzalo Higuain mettendo a segno il suo decimo gol stagionale.

In seguito la partita si fa meno interessante con i campioni d’Italia chiusi in difesa e la Roma che fa possesso palla cercando di trovare un spiraglio in quella che è sembrata una difesa imbattibile non a caso è la difesa migliore in Italia che ha messo in difficoltà anche l’attacco più prolifico del nostro campionato.

Nel corso del primo tempo poche occasioni per la roma con un tentativo in area di Radja Naingolan su sponda di Edin Dzeko il quale è riuscito a fare ben poco durante il corso della partita.

Il secondo tempo è la fotocopia del primo con i giallorossi padroni della partita e la Juventus pronta a ripartire in contropiede.

A metà secondo tempo esce Daniele De Rossi per un dolore al polpaccio al suo posto entra Stephan El Sharaawy il quale pur essendo un cambio offensivo non ha avuto gli effetti sperati con la Roma che ha creato poche occasioni con solo calci da fermo ma non riuscendo a segnare. La partita è finita 1-0 pe la Juventus.

Nel complesso la partita è stata noiosa,molto tattica con le squadre che cercavano di non concedere niente all’avversario.

L’arbitraggio come al solito, in queste partite così difficili da condurre, è stato molto discutibile soprattutto sui cartellini dati al capitano della Roma De Rossi e Dzeko e quelli mancati a Alex Sandro e in ritardo per tutti gli interventi scomposti di Sturaro con intervento nel secondo tempo da dietro su Kostant Manolas molto rischioso che l’arbitro ha scelto di non penalizzare, il quale alla fine per un intervento successivo verrà penalizzato.

di Alessandro Musti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone