FENDI, LA “MAISON” ITALIANA

Fendi è una casa di moda italiana, fondata nel 1918 come laboratorio di pellicceria da Adele Casagrande; l’azienda prende il nome attuale nel 1926, dopo il matrimonio tra la fondatrice ed Edoardo Fendi.
Tra il 1930 e il 1940, la qualità dei prodotti era molto alta ed i Fendi erano davvero famosi in tutta Italia.
Nel 1966, viene ideato il logo dell’azienda con la doppia “F”. In quell’anno, Fendi presenta la prima collezione di alta moda, espandendo il proprio commercio oltre i confini italiani, negli Stati Uniti ed in Giappone.
Per festeggiare i suoi 90 anni dalla fondazione, Fendi ha organizzato una mostra gratuita, situata nel Palazzo della Civiltà Italiana, nel quartiere EUR a Roma. La mostra si è svolta dal 9 luglio al 29 ottobre, ma visto il grande successo che ha avuto, è stata prorogata fino a metà dicembre.
L’esposizione mostrava disegni, modellini, pellicce, stoffe, vestiti, borse ed addirittura portachiavi prodotti dalla “maison” italiana dall’inizio della sua storia ad oggi.
Particolarmente interessante era uno spazio con molti abiti utilizzati per scene di famosi film, per esempio c’era una pelliccia di volpe rossa, realizzata usando la lavorazione a maglia, vista in una scena della saga di James Bond “Die Another Day”, del 2002.
Questa mostra non è stata come tante altre ma è stata un’ esposizione diversa , molto bella, interessante ed affascinante; all’interno del palazzo delle Esposizioni, Fendi ha saputo creare un’atmosfera straordinaria con colori molto accesi, ma al tempo stesso eleganti, un’atmosfera particolare, all’altezza di una delle griffe più prestigiose al mondo.
CAMILLA GIORDANI CLASSE SECONDA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone