VIAGGIO NELLA SCRITTURA: IL CONCORSO 99 PAROLE

L’ Istituto “Sinopoli Ferrini” eccelle, vincendo il prestigioso concorso “99 parole”: ecco l’esperienza di alcune ragazze della CLASSE SECONDA A, intervistate da noi alunni della prima A. Il concorso prevede un testo scritto di esattamente 99 parole; il tema da trattare nei testi quest’anno era “l’amicizia”.
Eleonora, Giulia e Angelica sono le tre brillanti ragazze della seconda A che hanno partecipato a questo fantastico concorso: Eleonora ha vinto il premio della presidenza con il testo “La trota magica”; Giulia ha partecipato con il testo “I valori dell’ amicizia”, mentre Angelica ha scritto “Come si cambia per un’ amica”. Abbiamo ascoltato con interesse tutti e tre i testi e non sappiamo dire quale sia il migliore perché sono davvero uno più bello dell’altro. Abbiamo posto loro alcune domande, per soddisfare le nostre curiosità: ci hanno risposto con pazienza e ci hanno raccontato e spiegato quanto questa esperienza le abbia arricchite nel cuore e nella mente. La prima domanda era sulle emozioni e impressioni che hanno provato, partecipando al concorso “99 parole”. Rispondono tutte positivamente, dicendo infatti che si sono divertite molto e si sono sentite importanti nel leggere il testo sul palco; poi aggiungono che erano molto ansiose del giudizio della giuria: però dicono che è stato molto bello partecipare.
La seconda domanda riguardava, invece, se scrivere questo testo sia stato complicato. Giulia e Angelica ci dicono che è stato difficile, mentre Eleonora ci racconta che per lei è stato abbastanza semplice, perché già scriveva favole, sin dalle elementari, e questo testo è stato appunto tratto da una di esse.
La terza domanda chiedeva da dove avessero tratto la propria ispirazione per scrivere questi testi: Angelica l’ha presa dal legame stretto fra i ragazzi della sua classe; Giulia da un vecchio libro che definisce molto interessante; Eleonora, come detto in precedenza, da una sua vecchia favola. La quarta domanda infine riguardava se ci consigliano di partecipare al concorso: tutte e tre, in modo sincero, hanno risposto di sì perché secondo loro è stata un’ esperienza interessante ed istruttiva. Ci confidano che agli inizi della prima media, soprattutto al primo tema, non erano molto brave a scrivere: in seguito, grazie all’ aiuto degli insegnanti, che le hanno costantemente stimolate a scrivere bene ed a leggere molto, le ragazze hanno coltivato l’ amore per la scrittura con risultati eccezionali! Ci auguriamo di poter un giorno essere al loro posto e di arrivare anche noi a partecipare ad un concorso così importante, ricco di emozioni e di esperienze innovative. Noi desideriamo poterle incontrare ancora di nuovo, un giorno, per poter seguire al meglio i loro preziosi consigli.

CLASSE PRIMA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone