Lo sciacallo dorato, una specie vulnerabile

Lo sciacallo dorato può vivere nella nostra regione? Attualmente lo Sciacallo dorato è presente in Friuli Venezia Giulia in un numero limitato di esemplari, i branchi principali si trovano nel Carso goriziano e triestino. Nonostante sia una specie protetta, la popolazione di questo piccolo canide sta affrontando grandi sfide per la sua sopravvivenza. Una causa di vulnerabilità per questa specie è il rischio di avvelenamento dovuto anche dalla possibile ingestione di rifiuti tossici lasciati abbandonati. Ed è importante sottolineare come questo problema riguardi anche altri animali, tra cui l’orso bruno (specie presente nei boschi della regione tra i cinque e i dieci esemplari) e la volpe (abbastanza diffusa).

Per questo è necessario trovare delle soluzioni innovative e realizzabili per riuscire a risolvere questa grave situazione: certamente tutti possiamo contribuire in modo efficace e con semplici gesti. Come? Non lasciando la spazzatura abbandonata per le strade o nei prati! Così facendo non solo si aiuta lo sciacallo a sopravvivere, ma si custodisce tutta la natura, compresi noi stessi, dato che ci piace vivere in un ambiente pulito.

Giulio D’Ettore

Istituto salesiano G. Bearzi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone