I.C. Via Bravetta - Roma plesso E. Loi

Docente responsabile Sofia Morena

Le Tirocinanti

LA CLASSE 4B, I.C. VIA BRAVETTA,PLESSO “ E. LOI” ROMA

PRESENTA

LE TIROCINANTI
Intervista a Giulia D. ed Elisa C. del Liceo Scienze Umanistiche e Sociali ” Montale ” di Roma

Sembrava un tranquillo lunedì quello del 23 gennaio ’17.
Gli alunni, quasi tutti puntuali, avevano già incominciato a lavorare insieme alla loro maestra quando bussarono alla porta…TOC TOC
-Avanti ! – dissero in coro i bambini della 4 B.
La porta con un tetro cigolio che sapeva di vecchiaia istituzionale e due sconosciute figure apparvero… .
Quasi all’unisono si sentì un gridolino dei bambini seguito dallo sguardo inquisitorio della maestra che chiese loro:- Chi siete?
Le due misteriose figure risposero:- Siamo Giulia Ed Elisa.
Dopo le convenevoli presentazioni la maestra disse ai bambini di fare delle domande a Giulia ed Elisa.
1-MASSIMO:Chi siete?
Siamo le tirocinanti fu la risposta.
2-AURORA:Perché siete qui?
– Per vedere cosa si prova a fare la maestra- rispose Elisa.
3-SOFIA:Che scuola frequentate?
– Il Liceo Montale – fu la risposta di Giulia.
4-SARA:Quali sono le vostre materie preferite?
Risposero entrambe che preferivano l’Italiano .
5-FRANCESCA:Che lavoro volete fare dopo la scuola?
Elisa voleva diventare una Psicoterapeuta perché le piace ascoltare la gente; Giulia, dopo questa esperienza si era convinta un po’ di più a fare la maestra.
6-ELISA R.: Che sensazione si prova a fare la tirocinante? Rispondono entrambe che gli è piaciuto tanto stare con i bambini perché è una bella compagnia.
7-MARIA CHIARA: Se foste insegnanti preferireste lavorare con i bambini dell’Infanzia, della Primaria o della Secondaria? E perché?
Rispondono entrambe che preferiscono i bambini della Primaria perché non sono né troppo piccoli né troppo grandi e con loro hanno rapporti migliori.
8-CRISTINA: Quando avevate la nostra età, cosa immaginavate di fare da grandi?
Giulia voleva fare la Pediatra perché le piaceva stare con i bambini ed era un lavoro simile a quello dell’insegnante, mentre Elisa voleva fare l’avvocato perciò, da bambina, guardava sempre film polizieschi.
9-ANDREA: Pensate di essere in grado di fare le maestre?
Sicuramente ci proveremo, ma non sappiamo se ci riusciremo- risposero entrambe.
10-DIEGO: Vi piace stare a contatto con i bambini e aiutarli a studiare?
Si, se sono bambini educati.
11-MASSIMO chiese a Giulia: Se fossi una maestra, quale sarebbe il primo tema che faresti fare ai tuoi alunni?
Giulia, dopo un attimo di esitazione, gli rispose che avrebbe fatto fare un tema o su una gita scolastica fatta di recente o sulla mamma e sul papà.
12-GRETA: Se foste maestre insegnereste in modo serio o un po’ giocando?
Un po’ giocando- rispose Elisa mentre Giulia annuiva.
13-LEONARDO: Se i vostri alunni prendono un brutto voto li sgridate con tono alto o coccolandoli?
Risposero che dipendeva dal bambino, nel senso che avrebbero valutato a seconda se studiava sempre o non studiava mai.
14-GIULIO: Come vi comportereste con un alunno che non studia mai?
Alzeremmo il tono- disse Elisa.
15-RAUL: Che impressione avete avuto della nostra classe?
Siete una classe ben educata e che si impegna nelle attività pur essendo dei ragazzini molto vivaci.
16-MANUEL: Vi siete trovate bene con noi?
Si.
17-EMMA: Cosa avete ricavato da questa esperienza?
Abbiamo capito che essere una maestra è un lavoro molto impegnativo.
18-NAJLAA: vi siete trovate bene con le nostre insegnanti?
Si perché hanno cercato di inserirci il più possibile nella classe.
19-MARGHERITA: Cosa ne pensate del metodo delle nostre maestre?
Hanno un buon metodo e sono molto brave.
20-CHIARA: Quando sarete più grandi vi ricorderete di noi?
Certamente si, è stata una bella esperienza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone