Istituto Asisium di Roma

Docente responsabile Anna Minghetti

ANCORA TU, MA NON DOVEVAMO VEDERCI PIÙ?

 

Napoli-Juventus, il destino ha deciso così. A contendersi l’accesso alla finale della Coppa Italia 2016/2017 saranno ancora una volta loro, due rivali che danno spettacolo ogni qual volta s’incrocino. E per aggiungere ulteriore pepe a questo grande match il fato ha deciso che Gonzalo Higuain, ex stella della squadra partenopea e passata alla compagine bianconera quest’estate per la bellezza di 94 milioni di euro (il trasferimento più costoso della storia di un club di serie A), dovrà tornare a Napoli per ben 2 volte nell’arco di un mese. Quello che incuriosisce i più è sicuramente l’atmosfera che si verrà a creare per il ritorno dell’attaccante argentino. I tifosi si ricorderanno delle gioie che il campionissimo ha donato a loro o la ferita di un tradimento così grande farà passare di mente i tanti gol segnati in azzurro? In passato, infatti, i tifosi del Napoli si sono sempre dimostrati uno dei tifi più caldi, non solo d’Italia ma anche del mondo, riservando grande amore ai campioni della loro squadra ma anche molto rancore per coloro che hanno deciso di abbandonare la casacca azzurra per indossare quella bianconera come Fabio Quagliarella e Jose Altafini, ormai noto a Napoli come “cuore ingrato”. Sicuramente queste due partire di semifinale di coppa Italia sono ad alto rischio proprio per la rivalità storica che attanaglia queste due tifoserie però ci si augura che possa essere una prova di reale maturità per il popolo italiano; poiché in un periodo storico come questo le forze dell’ordine sono realmente impegnate in problematiche quali terrorismo internazionale ed emergenze territoriali piuttosto gravi. Ciò che tutti noi ci auguriamo è che lo spettacolo ne esca ancora una volta vincitore, aldilà dei colori, e che possa essere un ottimo spot per il calcio italiano che, lentamente, sta tornando a brillare tra i principali campionati europei. Non ci resta che attendere con ansia queste due sfide che, sicuramente, sapranno regalare spettacolo e divertimento emozionando tifosi e non.

 di Alessandro Marzano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: