Marta Nicoletti

Youth Panel approda al Safer Internet Day 2017

 

Youth Panel, un progetto europeo volto a far sentire la voce dei giovani in ambito di Internet, giunge anche in Italia…

Quest’anno sono state numerose le associazioni presenti a Roma il 7 febbraio per partecipare alla XIV edizione del Safer Internet Day, la giornata internazionale per la sicurezza in Internet: partendo da Samsung con l’innovativo progetto Let’s App che permette a chiunque di impare come creare un’applicazione, passando a Canon con il progetto “Fotografare Consapevolmente” volto a diffondere una maggiore consapevolezza delle immagini irrimovibili che si pubblicano sul web, Facebook che ha mostrato le numerose funzioni che il suo social mette a disposizione per proteggere i dati personali dei suoi utenti e selezionare con chi condividere i contenuti che si postano, Wind Tre con un quiz sui comportamenti da tenere in rete per navigare in modo sicuro, Google con il progetto “Vivi Internet al sicuro”.

Molti sono stati anche gli interventi sul palco della manifestazione presentati dal giornalista di Le Iene Pablo Trincia, più importante fra tutti quello della Ministra Fedeli che, giunta all’evento indossando una felpa del movimento MA BASTA!, ha presentato lo spot contro il cyberbullismo che andrà in onda a partire dal 7 febbraio sulle principali emittenti televisive. La Ministra ha inoltre discusso sui futuri progetti ministeriali per sensibilizzare i ragazzi verso un utilizzo più consapevole del web e combattere il cyberbullismo, il bullismo della rete che si sta espandendo a macchia d’olio tra le ultime generazioni e sta causando non poche vittime, prima fra tutte Carolina Picchio citata durante l’evento dalla senatrice Elena Ferrara, promotrice del primo disegno di legge contro il cyberbullismo approvato all’unanimità dal Senato il 20 maggio 2015 ma, purtroppo, ancora in fase di revisione dalla Camera dei Deputati.

Sono intervenuti insieme alla ministra i ragazzi del movimento MA BASTA! (Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti) riguardo la loro attività svolta sul web contro il bullismo della rete per celebrare la 1° giornata internazionale contro il cyberbullismo, e l’editore dell’agenzia di stampa DIRE dott. Federico Bianchi di Castelbianco che, affiancato dai ragazzi della Redazione Junior, ha presentato il progetto Youth Panel: un progetto europeo giunto finalmente anche in Italia che prevede la pubblicazione di articoli, video, spot, immagini e opere di varia tipologia da parte dei ragazzi di varie redazioni presenti lungo tutto il territorio italiano sul portale di Generazioni Connesse in ambito di Internet e cyberbullismo. Il progetto mira, come affermato dal dott. Bianchi, a far ascoltare e a coltivare l’opinione dei giovani, protagonisti del web, pronti a combattere e contrastare il fenomeno del cyberbullismo ed a diffondere i corretti comportamenti da tenere sul web per rendere Internet, un immenso portale colmo di opportunità, un luogo più sicuro su cui navigare. La formazione in ambito di giornalismo e cyberbullismo ai capiredattori di tutte le varie redazioni che elaboreranno i contenuti del portale è stata fornita dall’agenzia DIRE stessa e da Save The Children, presente all’evento oltre che molto attiva contro il cyberbullismo insieme a Telefono Azzurro attraverso il suo numero verde 19696 attivo 24/24 ed un contatto Whatsapp disponibile dalle 16.00 alle 20.00 tutti i giorni per ascoltare ed aiutare i giovani vittima di bullismo sul web e a consigliare ai loro genitori e compagni come agire nel modo migliore per risolvere la problematica tempestivamente.

Youth Panel e tantissime altre iniziative ed associazioni si sono unite contro il cyberbullismo per una rete migliore sotto il motto “Be the change; unite for a better internet!”, unisciti anche tu!

di Daniele Scorza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: