Mio fratello rincorre i dinosauri

Giacomo ha cinque anni, due sorelle e desidererebbe tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i suoi genitori gli annunciano che lo avrà e che sarà speciale. Lui è felicissimo perché speciale, per lui, vuol dire “supereroe”. Gli sceglie pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisce che sì, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopre la parola “Down”, e il suo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Ma lasciandosi travolgere dalla vitalità di Giovanni conclude che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il suo migliore amico.

Questo libro affronta il tema della disabilità, in particolare la sindrome di Down. Giacomo Mazzariol, in questo romanzo, ha cercato di trasmettere il messaggio che bisogna amare il prossimo e accettarlo per quello che è.

Proprio l’amore della famiglia ha fatto sì che Giovanni, pur con la sua disabilità, fosse uguale agli altri.

 

Giacomo Mazzariol

Mio fratello rincorre i dinosauri

Einaudi

 
Giacomo Deana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone