Liceo Vivona di Roma

Docente responsabile Manuela Alfani

Polemica interna

E’ una situazione vergognosa quella in cui ci troviamo”. Queste sono le parole rilasciate da Francesco, condomino del palazzo di via Normanni di Roma, il giorno 26 gennaio. La sua polemica, se così si può definire, era riferita al fatto che, ormai da molti mesi, nel condominio della suddetta via, non si respira a causa del fetore emanato dall’ immondizia.

I condomini si lamentano perché non si trova un luogo nel quale posizionare i cassonetti della spazzatura.

L‘amministratore del condominio non riesce più a tenere d’occhio la situazione che, con il passare del tempo, sta diventando sempre più insostenibile.

Si sta assistendo a veri e propri atti di vandalismo; gli abitanti dello stabile hanno minacciato sia il Comune che l’amministratore di bruciare tutti i rifiuti in strada. Fortunatamente, negli ultimi giorni si sono placati gli animi tanto che si sta giungendo ad un compromesso tra le parti, che consiste nel

posizionare i cassonetti in un apposito luogo e ricorrere alla raccolta differenziata per cercare di riciclare e non inquinare come spesso accade nelle città italiane

di Gianmarco Fabiano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: