La stanza delle meraviglie

Il libro racconta due storie: quella di Ben e quella di Rose.

Ben è un ragazzo sordo da un orecchio dalla nascita, che da poco ha perso la madre e vuole mettersi in contatto con il padre, che non ha mai visto. Una notte Ben scappa dalla casa degli zii e va nella casa dove abitava con sua madre per riguardare i suoi oggetti personali. Troverà il numero di suo padre, ma, mentre lo sta chiamando, il telefono verrà colpito da un fulmine lasciandolo completamente sordo.

Il racconto di Rose viene solo disegnato, non ci sono parole ma tratti di matita per questa ragazza che è sordomuta e vuole tenersi in contatto con il mondo esterno.

Due storie lontane, una raccontata in parole e l’altra per immagini, attraverso cinquant’anni di distanza si incroceranno nel luogo magico in cui, tra gemme preziose, ossa di unicorno, superbe opere d’arte e minuti capolavori della natura, si uniscono ricordi e prodigi: la stanza delle meraviglie. Ben ritroverà chi non aveva mai conosciuto prima e riceverà l’affetto che gli mancava dopo la morte della mamma.

In questo libro l’amore riesce a far superare tutte le difficoltà e gli ostacoli.

 

Brian Selznick

La stanza delle meraviglie

Mondadori
Mattia Missana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone