Istituto "G. Carducci" di Comiso (RG)

Docente responsabile Giancarlo Licitra

Impavida come un’amazzone…

E ora che sei lì, inerte, ripensi a come sia stato possibile tutto questo: ti è stato assestato il colpo letale, no…non fisico, ma diretto al cuore. Certe cose non possono essere previste si sa, ma possono essere solamente combattute e vinte in prima persona! E tale sei tu…guerriera del tuo stesso destino, hai da tempo lasciato il fiabesco scenario della tua incantata infanzia, ora sai che per ottenere qualcosa, anche impossibile, è necessario l’impegno, la tenacia e non aspetti…la prima a scendere in campo sei tu. Nella vita nessuno ti regalerà nulla, camminerai in un tunnel di maschere bugiarde ed infide e tra rari volti veri; dovrai fare le tue scelte in modo ponderato, equilibrato: IO HO FIDUCIA IN TE! Conosco i recessi profondi della tua anima e so che il coraggio imbattibile di andare avanti, nonostante tutto, non ti verrà mai meno! Conosco anche gli anfratti più bui e contorti del tuo temperamento, gli stessi che vorresti continuare a negare  perfino a te stessa, sei fatta così: non vuoi rivelarti vulnerabile agli altri, ma quando sei sola…e ti guardi allo specchio, rivedi un barlume di quella bambina che eri,  la stessa che amava vivere i giorni della la sua età spensierata ed ingenua. Ora però, tutto è diverso, non vi sono più prati verdi e incantati sui quali correre e volteggiare per disegnare lievi capriole: è rimasto solo un campo di battaglia e tu, oltre, a difendere ciò in cui credi, devi, in primis, difendere te stessa. Non sognare “fiori nei cannoni”, sii tu il solo fiore capace di incantare tutto col suo profumo, di esorcizzare questo frastuono, questo stupido bombardamento di voci, di luci, di non senso che ci circonda, che ci opprime. Io ti conosco bene ed intuisco che la battaglia più grande si svolge dentro di te! Vuoi negarlo? Ma con me non lo puoi: io conosco tutto di te, non giudicherò mai quello che ti fa soffrire o quello che ti rende felice e ti fa vivere!!! Perché sei fortissima, sei determinata, ma, soprattutto, sei testarda, caparbia…perciò, orsù, alzati, allacciati l’armatura e combatti da vera amazzone, fai vedere a tutti chi sei, quanto vali, dimostraci che sei imprevedibile, che su di te non si possono fare pronostici, non si possono gettare le sorti…non sei la bambina di prima, ma una donna fatta, una vera guerriera della vita!

Orazio Pucci IV B Liceo Scientifico – Istituto “G. Carducci” – Comiso (RG)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone