Drone economico per nuovi appassionati? Ecco da dove iniziare…

 

Volete un drone per iniziare a vivere la vostra nuova passione? Eccolo qua il drone a basso costo, completo di videocamera della casa Syma, in grado di soddisfare i vostri pensieri più sfrenati.

Stiamo parlando del drone della casa Syma modello X5C Explorers. Questo prodotto è molto ricercato grazie al fatto che il suo prezzo che si aggira intorno ai 50 euro. Ha montata una video camera da 2.0MP in grado di fare video e foto in HD, e inoltre è facile da pilotare grazie ai 6 giroscopi; ha una struttura a 4 assi che rende il quadricottero versatile e rapido quando vola. Inoltre in confezione sono comprese: 4 eliche di ricambio oltre a quelle già montate dal produttore; un radiocomando; dei carrelli che consentono un atterraggio sicuro e proteggono la telecamera da eventuali urti; una batteria lipo da 500mah da 3.7V con dovuto cavo USB per la ricarica (75 munti di ricarica = circa 7 munti di volo); una micro sd da 4GB; un adattatore per micro sd per la lettura delle foto e dei video; delle protezioni per le eliche, che dovremmo montare noi con delle viti incluse e un cacciavite.

Il corpo del drone è costruito da un materiale molto leggero, l’ABS (è un comune polimero termoplastico utilizzato per creare oggetti leggeri). Questo materiale è molto resistente agli urti e lo fa pesare il drone circa 70g con batteria inserita, oltre a renderlo molto controllabile alle folate di vento. Il piccolo velivolo è adatto ad usi sia interni che esterni, ed è altamente sconsigliato farlo volare nelle giornate molto calde e nelle giornate molto fredde.

Il radiocomando, incluso in confezione, funziona con delle batterie di tipo AA (non incluse). Su esso sono presenti pulsanti di switch per calibrazione, scatto di foto e riprese video. Sono presenti inoltre 2 levette. Tirando la levetta del gas su/giù (leva sinistra), il quadricottero vola in alto o in basso e muovendola a destra o a sinistra il drone ruoterà su se stesso, tirando altra levetta (leva destra) su/giù il quadricottero vola avanti o indietro e portandola a destra o a sinistra il drone si muoverà a destra o a sinistra. Sul R/C in basso è presente uno schermo LCD, che ci da informazioni sullo status del volo, della calibrazione, del livello batterie (del R/C) e del segnale (trasmesso ad una frequenza di 2.4 GHz). Il quadricottero può volare in 2 modalità simili tra di loro, MODE 1, descritta prima, e MODE 2. Il passaggio da una modalità all’altra è possibile farlo con un pulsante a switch esattamente sotto la leva di destra. Inoltre in alto a sinistra è presente un pulsante in grado di attivare quella chiamata la “supervelocità” che gli fa compiere i movimenti più velocemente e lo fa arrivare ad una velocità massima di circa 27km/h; infine in alto a destra c’è un altro pulsante che, premuto insieme alla leva di beccheggio (leva di destra), gli fa compiere una rotazione di 360°.

Si ok ma, come faccio per farlo volare?

Semplice, basterà inserire la batteria che è nello scompartimento che si trova sotto la videocamera e inserire il connettore. Successivamente si prende il radiocomando, si accende tramite il pulsante centrale di accensione. A questo punto si porta la levetta di accensione del drone su On e vedremo che le luci al di sotto del drone lampeggeranno freneticamente, basterà quindi muovere la leva del gas (quella di sinistra) prima tutta sopra (sentiremo un bip) poi da quella posizione tutta sotto (un altro bip) e constateremo che le luci al di sotto si fermeranno e rimarranno ferme. A questo punto siamo pronti per farlo volare, tenendo in mente che le luci rosse rappresentato la parte anteriore mentre quelle verdi la parte posteriore. Per le prime volte avrete qualche difficoltà e lo farete cadere spesso, ma ci vorrà un solo un po’ di tempo per prendere confidenza.

Insomma un prodotto che costa poco, divertente, facile da pilotare veramente utile e indispensabile per chi vuole iniziare a cimentarsi nel mondo dei quadriccoteri.

Leonardo Lancellotti 3B Informatico Istituto Vincenzo Arangio Ruiz Roma

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone