ISISS Giordano di Venafro (IS)

Docente responsabile: Marco Fusco; Referente: Professoressa Bianca Buondonno; Direttore Responsabile: Silvio Valentino; Direttori Editoriali: Antonietta D'Appollonio, Federico Colozza; Capo Redattore: Alex Arcaro; Vice Direttore: Luca Scardino; Vice Capo Redattore: Rocco Di Mambro; Grafici: Teresa Marino, Antonella Papa, Martina Bucci; Responsabile Fotografo: Gianmaria Parisi; Responsabile Video: Attilio Del Corpo; Ricerca Web: Carmen Cimino, Francesca Cambio; Giornalisti: Fabrizio Baccaro, Marco Borrelli, Giuseppe Ferri, Cristiano Minicucci, Giancarlo Iadicola, Aldo Mascio, Gianmarco Ottaviano, Mario Rascato, Marialaura Esposito.

Giornata della memoria 2017: il viaggio di Fanny

di Marialaura Esposito, Carmen Cimino, Martina Bucci (ISISS A. Giordano, Venafro)

Vincitore del Giffoni Film Festival, trasmesso il 26 e 27 gennaio, in occasione della giornata internazionale della memoria, il viaggio di Fanny. Il film, tratto da una storia vera, narra le vicende di una ragazzina ebrea di 13 anni che nel 1943, anno in cui la Francia fu invasa dai tedeschi, costretta ad allontanarsi dalla famiglia, viene mandata insieme alle sorrelline in una colonia in montagna, dove incontrerà altri suoi coetanei e con loro, quando i rastrellamenti nazisti si intensificano, scapperà con la speranza di raggiungere il confine svizzero per salvarsi. Una scena che in pochi secondi riassume molti drammi della guerra: la fuga, la paura, il desiderio di libertà ma anche l’egoismo cieco e lo sfrenato spirito di sopravvivenza nel momento del pericolo. A rendere ancora più sorprendente quel gesto, la scena poco precedente in cui quella stessa donna dona alla sorellina minore di Fanny una bambola, strappandole così un sorriso nel dramma del momento.Un attimo davvero molto emozionante che come tutto il film offre interessanti spunti di analisi e riflessione, non solo sulla storia e la guerra ma anche sulla reazione dell’animo umano alle difficoltà.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone