MORTO 77ENNE TRA LE FIAMME DELLA CASA DI CURA

In una casa di cura privata a Poli, in provincia di Roma, nel primo pomeriggio della scorsa domenica, un 77enne è morto in seguito ad un incendio divampato nella camera dove risiedeva.

L’anziano è morto a causa delle gravi ustioni di secondo e terzo grado riportate su tutto il corpo. Si trovava nella sua camera all’interno della casa di cura quando un incendio divampa all’interno della stanza. La coperta che copriva l’anziano ha preso fuoco. Grazie all’intervento del personale sanitario, il povero 77enne è stato trasportato all’ospedale di Tivoli con gravi ustioni, ma è arrivato all’ospedale già senza segni di vita.

La tragedia, secondo quanto affermato come prima ipotesi dai carabinieri, sarebbe stata causata da un mozzicone di sigaretta. Nonostante ciò la polizia si è recata sul posto per elaborare e cercare di spiegare meglio l’accaduto.
Successivamente la salma è stata trasportata all’obitorio del policlinico Tor Vergata di Roma. Sul caso lavorano non solo i carabinieri di Poli ma anche quelli della compagnia Palestrina.

Arianna Di Nitto

Liceo artistico Ripetta Pinturicchio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone