ISISS Giordano di Venafro (IS)

Docente responsabile: Marco Fusco; Referente: Professoressa Bianca Buondonno; Direttore Responsabile: Silvio Valentino; Direttori Editoriali: Antonietta D'Appollonio, Federico Colozza; Capo Redattore: Alex Arcaro; Vice Direttore: Luca Scardino; Vice Capo Redattore: Rocco Di Mambro; Grafici: Teresa Marino, Antonella Papa, Martina Bucci; Responsabile Fotografo: Gianmaria Parisi; Responsabile Video: Attilio Del Corpo; Ricerca Web: Carmen Cimino, Francesca Cambio; Giornalisti: Fabrizio Baccaro, Marco Borrelli, Giuseppe Ferri, Cristiano Minicucci, Giancarlo Iadicola, Aldo Mascio, Gianmarco Ottaviano, Mario Rascato, Marialaura Esposito.

Un’altra grande soddisfazione per gli studenti del Giordano: primo premio al concorso nazionale “Ritratti di famiglie accoglienti”

di Gian Marco Di Cicco (ISISS A. Giordano, Venafro)

Grande soddisfazione per gli alunni dell’istituto “Antonio Giordano” di Venafro, in particolar modo per la studentessa Diletta Podda, poiché hanno vinto il primo premio del concorso nazionale “Ritratti di famiglie accoglienti”. Nella giornata di domani, 18 marzo, una delegazione di studenti composta da  Gian Marco Di Cicco, Antonietta d’Appollonio, Silvio Valentino, Federico Colozza e Flavian Ciobotaru e di professori  Marco Fusco e Pina Sosto Archimio, docente referente del progetto, si recheranno presso una delle più prestigiose scuole della capitale: il “Galileo Galilei”, perché il MIUR, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, vogliono insignire di questo prestigioso premio la studentessa venafrana. La foto è stata scelta dal Coordinamento delle Associazioni Familiari adottive e affidatarie in Rete, inoltre, come copertina per il convegno nazionale “La scuola che vorrei”. Con la sua foto Diletta Podda ha voluto rappresentare la famiglia tradizionale con un significato importante, perché si vuole rappresentare una scuola inclusiva, sempre pronta ad accogliere anche coloro che provengono da parti differenti del mondo. La professoressa Rossella Simeone, preside del “Giordano” di Venafro, ha espresso la sua personale ammirazione verso la sensibilità dei suoi studenti, perché, solo grazie all’inclusione e all’accoglienza di alcuni alunni, viene maturata la coscienza critica degli adolescenti. Si contribuisce, così, al costruire una scuola sempre migliore e sempre pronta a spalancare le porte verso chi è considerato diverso. Anche il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale del Molise ha voluto complimentarsi con i ragazzi della scuola molisana, perché, in varie occasioni si sono distinti anche in contesti pregevolissimi come questo del concorso nazionale: “Ritratto di famiglie accoglienti”. L’evento di domani contribuirà ad arricchire le soddisfazioni degli studenti dell’istituto venafrano che, giorno dopo giorno, si prodigano per il buon esito dei progetti a loro affidati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone