Intervista

Abbiamo intervistato un lavoratore all’interno della struttura del collegio medico legale, situata a Villa Fonseca, sul colle Oppio. La famiglia dei Fonseca prestò alla sanità dell’esercito questo loro possedimento, affinché vi fosse costruita sopra una struttura che sarebbe stata poi dedicata alla medicina. Nel corso degli anni ha subito numerose trasformazioni restando sempre inserita in un ambito sanitario.

* Da quanto tempo lavora al collegio medico legale della difesa?
Lavoro in quella struttura da più di vent’anni ormai

* Quando ha cominciato ha lavorare?
Ho cominciato nel 95, all’età di trent’anni.

* Di quale lavoro si occupava in precedenza?
precedentemente lavoravo in un aereo porto, impiegato nell’aerea tecnico-logistica della scuola di sanità.

* Come si sviluppa il suo lavoro?
Nel 2012 l’amministrazione difesa ha eliminato la gestione delle pratiche con il cartaceo. Noi ci siamo adeguati a una legge dello stato che imponeva alle amministrazioni di informatizzarsi. Dal 5 maggio del 2014, dopo ben sei mesi di preparativi, è partito l’informatizzazione del Collegio. I vantaggi che determina questa nuova tecnologia riguardano il protocollo, elemento importantissimo nell’acquisizione della pratica, e lo smistamento con la conservazione del documento stesso.

* Di che cosa si occupa l’ente?
L’ente si occupa di dare, su richiesta dei magistrati delle cortei dei conti di tutta Italia, un parere, “superpartes”, che darà un orientamento alle decisioni che dovranno poi prendere i magistrati.

Nicoletta Blasi
Liceo Ripetta

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone