Trattati di Roma: allerta terrorismo massima

di Giancarlo Iadicola e Attilio Del Corpo  (ISISS A.Giordano, Venafro)

La Capitale si prepara a celebrare la manifestazione per l’anniversario di sabato, riguardante i sessanta anni dalla firma dei Trattati europei.Era lunedì 25 marzo 1957 quando i ministri degli esteri di cinque Paesi europei firmarono le carte oggi fondamento dell’Unione. Due trattati: quello costitutivo della Comunità Economica Europea (CEE) e quello della Comunità europea dell’energia atomica.

L’allerta è massima: in campo sono previsti più di 3 mila agenti di tutte le forze armate, nonché tiratori scelti sui tetti dei palazzi. Il piano è già iniziato, con la «bonifica» delle aree del centro di Roma e l’analisi preventiva delle immagini delle 100 nuove telecamere di video sorveglianza dislocate nelle due zone di massima sicurezza (zona Blu e zona Verde) e lungo il tragitto dei 4 maxi cortei e delle due manifestazioni statiche, che conteranno complessivamente 20 mila partecipanti. Inoltre la città subirà numerosi controlli di accesso e di uscita anche per quanto riguarda il traffico aereo, permettendo così una sicurezza assoluta per tutti i partecipanti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone