Tutto potrebbe cambiare

 

Quando credi che niente possa cambiare,
che qualcosa di di nuovo ti possa capitare,
che tutto debba restare inesorabilmente, noiosamente normale,
che non ci possa essere per la tua vita una rivoluzione,
una svolta, una rinascita
e, ormai, rassegnata, nulla ha per te più senso,
proprio allora, senti salire sulla pelle un fremito denso:
è la speranza che, lenta e tenace, si fa strada e prende il sopravvento!
I tuo sogni, da tempo immemorabile, chiusi in quel polveroso cassetto,
mettono le ali e spaziano nei cieli infiniti, quali aquile dal regale aspetto:
tutto diviene, per incanto, possibile
le aspirazioni, le utopie, il possesso su tutto l’universo sensibile!
Ti senti dominatrice della vita,
la regina, la consorte del re Mida!

Simona Nicita IV A Liceo Classico – Istituto “G. Carducci” – Comiso (RG)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone