Istituto "G. Carducci" di Comiso (RG)

Docente responsabile Giancarlo Licitra

Mi fu rapita l’anima

Mi fu rapita l’anima
in una notte gelida,
che neanche l’inverno
riconosceva qual sua primogenita!

Una fitta nebbia
offuscava la mia mente,
una tempesta turbolenta ,
appannava i miei folti pensieri.

Solitudine e confusione,
provai in quell’istante infinito e silenzioso!
Un istante, che la mia anima,
non vorrà mai ammettere, ricordare!

La discordia, la rabbia e l’ira
presero il sopravvento su di me;
un turbine di emozioni contrastanti
mi circolavano dentro senza sosta!

Allora mi arresi
dinanzi alla fiamma dell’anima di ghiaccio,
che giammai nessuno saprà ascoltare…
Un’anima che non avrà mai pace e amore,
se non verrà scossa dai più profondi recessi del cuore!

Chiara Invernino III B Liceo Classico – Istituto “G. Carducci” – Comiso (RG)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone