Corporea

Città della Scienza di Napoli rinasce con Corporea a quattro anni dall’incendio che in parte la distrusse. Oggi la Città della Scienza a Napoli si riappropria del suo ruolo di protagonista nella vita culturale d’Italia, con l’apertura di “Corporea”, il primo museo interattivo europeo, dedicato al corpo umano, alla prevenzione e salute in 3D oltre che il più grande planetario d’Italia.

La Città della Scienza, dopo il rogo, ha toccato con mano la solidarietà del paese e dell’Europa. Oltre 400.000 tra cittadini. scuole, aziende, comunità locali hanno fatto a gara per donare piccoli contributi che le hanno portato ben due milioni di euro.

Questo ha permesso di di continuare per riaprire le aree espositive: Corporea e il planetario. Corporea vanta oltre 5000 metri quadrati, su tre livelli, 14 isole tematiche (dall’apparato cardiocircolatorio a quello digerente), circa 100 exhibits interattive, microinstallazioni, postazioni interattive per uno dei più bei viaggi che l’uomo abbia mai desiderato compiere.

I visitatori potranno entrare nei più complessi meccanismi che regolano la vita. Il 19 marzo aprirà la seconda struttura delle science center che ospiterà il più grande planetario 3D italiano, che permetterà di volare tra pianeti e stelle.

Redazione Scuola Primaria di Fara Novarese

Docente referente: Fulvia Bernascone

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone