UNITI PER LA TUTELA DI UN BENE COMUNE: L’ACQUA

‘Educare i ragazzi alla salvaguardia di un bene così prezioso e alla consapevolezza del valore dell’acqua per la nostra vita’, queste le parole della D.ssa Annapaola Sabatini, Direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale, ad apertura dell’incontro tenutosi lo scorso 22 marzo presso l’Auditorium della sede dell’Istituto Biotecnologico di Campobasso.

Obiettivo del meeting, inserito (tra le altre cose) anche nella mappa degli eventi mondiali del World Water Day, quello dell’educazione alla tutela dell’acqua, inteso come bene comune indispensabile per la nostra vita.

Protagonisti dell’incontro, gli alunni dell’indirizzo Ambiente del Biotecnologico, che hanno avuto la possibilità di presentare i propri elaborati riguardo la tematica dell’acqua, in particolare in merito ai suoi utilizzi, i suoi sprechi e la sua presenza sulla terra, mediante anche una verifica del suo stato.

Ospiti del meeting, sono stati poi gli esperti della gestione e organizzazione delle risorse idriche nella nostra regione, la cui qualità dell’acqua risulta essere, secondo indagini effettuate a livello nazionale, eccellente, come testimoniato dal Commissario straordinario di Molise Acque, Massimo Pillarella.

L’obiettivo, quello di ottenere un ‘Marchio di qualità’, valorizzando quindi l’enorme patrimonio idrico della nostra regione e facendo dell’acqua un’opportunità.

Importanti a tal proposito le dichiarazioni di Remo Manoni di Molise Acque per il quale gli obiettivi primari siano proprio: ‘La salvaguardia delle riserve idriche e il mantenimento della qualità‘.

Cruciale è quindi l’opera di monitoraggio delle acque, da parte  dell’Arpa Molise, mediante 4500 controlli annui effettuati dall’ente di pubblica amministrazione.

Vi deve però essere il totale coinvolgimento dei cittadini, consapevoli  che la disponibilità idrica dipende anche e soprattutto dalle modalità di utilizzo del bene.

Bisogna quindi, evitare l’inquinamento dell’acqua o arrivare alla depurazione e riutilizzo delle acque reflue, che rappresenta una valida alternativa per il futuro, con uno sguardo anche a quelli che sono gli obiettivi dell’UE.

A chiudere l’incontro, le parole dell’Assessore Regionale Pierpaolo Nagni, che ha definito l’acqua: ‘Una delle poche ricchezze del Molise, da cui ripartire anche dal punto di vista economico’.

L’incontro, introdotto e presentato dal professore Mario Ferocino, ha infine visto l’esibizione del Pertini Quartet, complesso composto da quattro talentuosi ragazzi del Biotecnologico.

E’ stata quindi, una giornata all’insegna del confronto e del dialogo con lo scopo di educare i ragazzi alla conoscenza del valore di un bene come quello dell’acqua per la nostra esistenza.

Perché il futuro del mondo è ora nelle mani dei ragazzi.

Cristian Montalto, 4 I

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone