IL TASSINARI E LE NUOVE TECNOLOGIE: NAO CHALLENGE 2017

Scopri di più sulla NAO Challenge 2017, la robotica che avvicina i giovani alle opportunità delle nuove tecnologie… 

 

Il 18 Marzo, presso il nostro istituto ISIS G. Tassinari di Pozzuoli, si è tenuta la semifinale della NAO Challenge 2017.

La NAO Challenge è un concorso internazionale di robotica che si svolge annualmente, approdato anche in Italia negli anni scorsi grazie ad alcune associazioni che collaborano con le scuole per diffondere le innovazioni della robotica.

Come ogni anno alle squadre semifinaliste è stata assegnata una tematica, ossia l’infanzia. Dunque le due squadre in gara della nostra scuola, Enigma Team e Turing Team (e altre squadre provenienti da varie regioni d’Italia), hanno dovuto competere cercando di superare 4 prove: la prima, lasciando campo libero alla creatività, consisteva nella presentazione di ogni squadra e del loro progetto, attraverso il coinvolgimento del robot, NAO. La seconda prova prevedeva l’interazione tra NAO e il bambino, il quale si lasciava aiutare dal robot a svolgere i compiti. Ogni squadra ha cercato di affrontarla al meglio: dalla geografia del Turing Team dove il robot trasmetteva sul tablet l’immagine di qualsiasi città il bambino pronunciasse per fornirgli tutte le informazioni necessarie allo studio, alla matematica dell’Enigma Team in cui NAO convertiva qualsiasi numero arabo in cifre romane e viceversa.

Nella terza prova, i team hanno simulato un gioco tra l’umanoide e il bambino. Il Turing Team ha ideato la “Ruota FortuNAO” un gioco in cui, una volta girata la ruota dei cartoni animati, NAO era in grado di dirne il nome riconoscendo l’immagine. Non da meno era il gioco preparato dall’altra squadra, “Il Gioco della Pignatta”, simile a quello classico ma robotizzato, al quale NAO giocava dotato di una spada e grazie ai comandi vocali “destra”, “sinistra” e “colpisci”. Al termine della sessione di gioco i team hanno partecipato ad una corsa con i NAO che hanno riposto i giochi utilizzati in cestini su misura appositamente realizzati. La quarta ed ultima prova era basata sulla pubblicizzazione dell’evento e delle squadre partecipanti utilizzando social network come Facebook, Youtube e Twitter.

I social network sono stati di importanza fondamentale nell’ultima prova della gara e i ragazzi sono riusciti a conquistare un posto per la finale che si terrà a Bologna il 13 maggio utilizzando al meglio ciò che sono abituati ad usare ogni giorno ma in maniera costruttiva.
Sembra quasi impossibile considerare i social network come un luogo di opportunità, abituati come siamo ad utilizzarli in modo futile e banale, ma la realtà è ben diversa: essi offrono un contributo rilevante al mondo pubblicitario, rendendo la comunicazione più smart ed immediata in un mondo gestito dai giovani, ricco di opportunità per cui è necessario essere sempre aggiornati e stare al passo con le nuove tecnologie per poterle cogliere al meglio!

SCOPRI DI PIÙ SUI TEAM GUARDANDO L’INTERVISTA

 

          Facebook:

Turing Team 2017

Enigma Team 2017

 

            SPONSOR:

  

 

 

Giusy Bruno & Daniele Scorza

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone