Un regalo inaspettato

La mattina di Natale di qualche anno fa, me la ricordo ancora benissimo! Ero tanto felice che è impossibile dimenticarsela! Quel giorno vennero a svegliarmi mamma e papà, più curiosi di me. Scesi dal mio lettino e corsi giù in salotto con loro e…sorpresa! Il camino era acceso, i biscotti e il latte che avevo lasciato per Babbo Natale e le sue renne non c’erano più, erano rimaste solo le briciole.

Vicino all’albero illuminato, c’era il gioco che più desideravo! Una meravigliosa pista per le macchinine, già montata! Un vero spettacolo. Chissà se Babbo Natale ci ha giocato un po’ anche lui? All’improvviso, mentre stavo per mettermi a giocare tutto contento, suonò il campanello, erano i nonni, che mi portavano il regalo che Babbo Natale aveva lasciato da loro.

Appena saliti, videro quella meravigliosa pista e il nonno si mise subito a giocare con me. Mentre giocavamo con entusiasmo il mio gattone Rufus, un batuffolo di pelo bianco e nero, incuriosito dal rumore, si avvicinava lentamente e con le sue zampe e con gli occhi che non sapevano più che macchinina seguire, tentava di prenderne una! Quel giorno non mi sarei mai stancato di giocare.

 

Redazione Scuola Primaria di Fara Novarese

Docente Referente: Fulvia Bernascone

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone