Siria, attacco chimico

di Rascato Antonio, Esposito Marialaura ISISS A.Giordano (Venafro)

Gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili Tomahawk verso la base aerea siriana da cui era partito l’attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib. Il bombardamento è nel “vitale interesse della sicurezza” degli Stati Uniti, ha affermato il presidente americano Donald Trump, chiedendo al mondo di unirsi agli Stati Uniti per mettere fine al flagello del terrorismo. Assad definisce l’attacco “irresponsabile e sciocco” e la Siria promette una risposta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone