Istituto Comprensivo Roiano Gretta di Trieste

Docente responsabile Paola Forte

UN GIORNO SPECIALE DELLE MIE VACANZE DI NATALE

La vigilia di Natale, mio fratello e mio papà sono andati a comprare il pesce per fare il grande cenone.
Intanto io e mia mamma preparavamo la tavola, con i bicchieri di cristallo, le candele tutte accese e i piatti bianchi, le decorazioni erano tutte pronte: l’albero di Natale con le lucine e le palline colorate, stickers di Natale sulle finestre e sulle porte e le luci appese sulle finestre.
Mio fratello e mio papà avevano preso: il caviale,il salmone, baccalà matecato, un rombo da 2kg e frutta tropicale.
Ci eravamo vestiti tutti eleganti, papà stava cucinando, ma intanto io la mamma e mio fratello aspettavamo con ansia, perché dopo aver mangiato dovevamo filare a dormire così veniva Babbo Natale.
Durante la notte io ho sentito dei rumori, ma la notte era volata.
Il giorno dopo mi sono svegliata, e subito dopo ho svegliato mio fratello, siamo andati in salotto e abbiamo salticchiato, perchè Babbo Natale era arrivato, però in silenzio perchè i nostri genitori stavano ancora dormendo.
Quando i nostri genitori si svegliarono io e mio fratello abbiamo urlato: -“E’ arrivato! è arrivato!
Dopo aver aperto tutti i regali, siamo andati dalla zia a pranzare.
A casa della zia c’era tutta la famiglia compresi noi, Babbo Natale era venuto anche dalla zia con regali per i nonni, per gli zii e anche per noi.
Poi all’ora di pranzo abbiamo mangiato benissimo! Perché era tutto fatto dalla nonna, e poi la nonna
cucina benissimo.
Dopo aver pranzato abbiamo giocato a tombola, chi vinceva cinquina o tombola vinceva un
gratta e vinci e mia nonna è stata fortunata, perché ha vinto 55 euro.
Alla fine però era già finito il Natale e dovevamo andare a casa.
Il giorno più bello, però è la Vigilia, perché per me è più bella l’attesa, ma non vuol dire che non mi piaccia pure il giorno di Natale!

 

G.IVC

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone