L’adolescenza

Oggi sono qui per parlare di quel periodo della nostra vita in cui spesso e volentieri si alternano sentimenti per lo più contrastanti, come benessere e malessere: L’adolescenza.
Star bene con se stessi e con gli altri, passare bei momenti con le persone a noi più care, non pensare a nulla e vivere ogni momento pienamente, sorridere all’improvviso pensando a qualcosa che ci ha resi felici, scherzare, fare pazzie, le prime cotte, l’amicizia… Questo è tutto quello che può rappresentare il sentimento di benessere in un adolescente.
Il malessere ,invece, nasce quando siamo in disaccordo con noi stessi, quando vorremmo essere diversi ma, pur provandoci, non riusciamo a cambiare; nasce quando litighiamo con le persone a noi più care, quando passiamo ore a pensare a ciò che è sbagliato in noi, senza accorgerci di tutto ciò che di positivo c’è in noi.
L’adolescenza è il periodo delle prime volte: le prime delusioni, i primi amori, le prime amicizie vere o presunte, le prime “trasgressioni”. È il periodo in cui pensiamo che gli adulti non ci capiscano, che sono sempre contro di noi, a prescindere. È il periodo in cui si vorrebbe far tanto, ma più di tanto non si può!
È il periodo del ” se lo fai tu, lo faccio anch’io”, del “o tutti o nessuno”.
È quel periodo che può sembrare il più brutto e difficile ma sono convinta che sarà quello di cui, negli anni, avremo più nostalgia.
È quel periodo che dovrebbe essere vissuto a pieno ma con ragione, perché non tornerà una seconda volta.
Concludo dicendo che, per quanto assurda e complessa ci sembri, l’adolescenza è il periodo più bello della nostra vita.

 

Ines Caruso, Scuola Secondaria di primo grado, classe IIID

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone