Liceo Galilei di Catania

Docente responsabile Mariangela Testa

Legalità…Una parola che va di moda?

 

???…un principio morale o un modo di essere, se i nostri genit-prof-ori ce lo ripetono dalla mattina fino alla sera!

Da quando abbiamo cominciato a capire cosa sia una comunità scolastica-professionale, anche grazie all’Alternanza Scuola-Lavoro, stiamo imparando a considerarci cittadini-soggetti giuridici nel presente e in prospettiva.

Proviamo a rispettare le regole e i limiti, proviamo ad accettare le responsabilità della nostra età…insomma, ci stiamo provando!

Oggi a scuola è intervenuto il Nucleo della Guardia di Finanza – Tenenza Fontanarossa dell’Aeroporto di Catania (che in questi mesi è impegnato a diffondere la cultura della Legalità nelle scuole, in base al Protocollo di Intesa GdF e Miur) e con classi di IV e V anno si sono trattati temi collegati ai reati economici: evasione fiscale, frode, contraffazione, violazione dei diritti d’autore, traffico di stupefacenti.

Diventare adulti fa paura, se dobbiamo pagare una multa? Non ce la sentiamo di controbattere un commerciante di fronte ad uno scontrino fiscale non rilasciato? Siamo certi di voler acquistare una borsa firmata contraffatta?

 

Il Vice Brigadiere Trichini Vincenzo, il Maresciallo Ordinario Chisari Manuela e il Finanziere Scelto Castaldo Giuseppe hanno affascinato coi loro racconti a margine dei video scelti dalla GdF per la Campagna di informazione alle scuole: alcune delle loro esperienze professionali e personali sono state una leva utile a sollecitare nostre riflessioni e proposte di approfondimento anche da parte dei docenti presenti. Sì, è stata una bella giornata!

 

La classe IV N al termine della giornata, in posa davanti all’auto della GDF (che non si vede!)

L’adesione agli incontri con la GdF è stata promossa dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Gabriella Chisari ed è inserita nell’ambito del Progetto “I Legali del Galilei 2.0”, ideato e coordinato dalla Prof.ssa Testa Mariangela.

 

La redazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: