Il “caso” Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi è diventato un caso mediatico, presentato in tv come un’icona dei giovani d’oggi, un modello di vita e di stile. Ma chi è Zorzi? E perché è diventato un personaggio?

di Martina Ciancarelli

Tommaso Zorzi, un giovane “figlio di papà” attualmente disoccupato, dichiara di essere mantenuto dal padre. Non sa cosa farà in futuro, dichiara di voler intraprendere un’attività appassionante. Ha partecipato come protagonista al nuovo programma televisivo di MTV.

Zorzi nasce a Milano, ha ventuno anni e attualmente è residente a Londra. Qui si è laureato in Economia e Commercio ed ha studiato Business Management.

Al momento disoccupato per sua volontà, dichiara di non voler fare più niente fino all’età di 25 anni, poiché gli anni di studio sono stati per lui molto impegnativi. A quell’età vorrà un lavoro che gli piaccia, consapevole di avere tutte le porte aperte grazie al padre che gestisce due aziende pubblicitarie. Nonostante ciò considera difficile capire cosa vuole fare veramente.

Nel frattempo si dedica alle sue passioni, gli piace viaggiare e vestire alla moda: il suo brand preferito è Saint Laurent. Trascorre il giorno a fare shopping e a curarsi della sua cagnolina, per la quale spende una cifra considerevole di denaro ogni mese. Di solito trascorre le vacanze al mare; tra le mete preferite ci sono Bali, Ibiza, la Grecia.

Ha raccontato la sua vita durante la partecipazione al nuovo programma televisivo di MTV #Riccanza. È stato ospite al programma Agorà insieme e Vittorio Sgarbi, che lo ha pesantemente criticato per il look e in particolare per i jeans strappati. Sgarbi lo definisce come “uno spettacolo turpe di una gioventù senza idee, senza civiltà, senza bellezza, senza armonia”, concludendo poi con l’affermazione: “non so perché ci avete fatto stare qui un’ora a vedere questa cosa senza senso, un’ora a vedere questo imbecille”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone