IC Alberto Sordi di Roma

Docente responsabile Stefania Cerasoli

I MIEI COETANI E IL CELLULARE

Per noi ragazzi il cellulare è diventato una vera e propria ossessione.
Il cellulare è un ottimo mezzo di comunicazione se usato con saggezza e moderazione.
Spesso i miei genitori mi rimproverano perché vorrebbero da me più impegno nello studio dato che passo molto tempo al telefono (proprio per questo spesso e volentieri me lo tolgono).
Ora lo possiedono quasi tutti, perfino i bambini molto piccoli, e questo mi fa impressione, perché secondo me i bambini a quest’età dovrebbero pensare a giocare e a divertirsi invece di stare attaccati ad uno schermo.
Molti ragazzi, anche della mia età, fanno a gara a chi ha il cellulare più bello e spesso criticano chi ha un telefono modesto, senza pensare ai problemi che può causarci!
Mi capita spesso di sprecare del tempo utile con l’utilizzo del cellulare, magari avere poco tempo per fare i compiti….
I miei mi dicono sempre:” O lo usi con moderazione o noi te lo togliamo”.
Devo dire la verità? Si, in effetti hanno ragione.

AURORA SCARSELLA
IC ALBERTO SORDI 2B

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: