IC Alberto Sordi di Roma

Docente responsabile Stefania Cerasoli

QUANDO VADO A TROVARE I MIEI NONNI…

Oggi parlerò dei miei nonni materni, perché purtroppo quelli paterni, vivendo a Bergamo, li vedo una volta l’anno circa.
Quando ero piccola, passavo la maggior parte del tempo con loro perché i miei genitori lavoravano; ricordo che oltre a me venivano anche i miei cugini più grandi, questo perché sapevano che mia nonna non ci faceva passare un singolo minuto senza darci da mangiare.
Inoltre mi ricordo che pur di farci mangiare frutta e verdura “anche se io la frutta la mangiavo senza alcun problema” la tagliava con delle formine per farla sembrare più invitante, anche se poi alla fine il sapore era sempre uguale.
Comunque tuttora sono molto legata a loro… infatti considero mia nonna come una seconda migliore amica, alla quale si può confidare tutto, portandole però sempre molto rispetto.
Vado a trovare i miei nonni molto spesso, primo perché la scuola in cui va mio fratello è molto vicina a casa loro e poi perché mi fa piacere.
In questo periodo però sono un po’ più chiusa e tendo ad isolarmi, per questo mi chiudo nella stanza che ora è diventata di noi nipoti ma che prima era di mia mamma e dei miei zii e sto con il telefono o ad ascoltare la musica.
Diciamo che quando vado a trovare i miei nonni non faccio grandi cose a parte stare in stanza… ma alcune volte mio nonno mi chiede di aiutarlo a sistemare il computer o il telefono.
Quando li andiamo a trovare di solito non ci stiamo molto, non perché non ci vada di stare con loro ma perché spesso abbiamo altri impegni che ci costringono ad andar via.
AURORA SCARSELLA
IC ALBERTO SORDI 2B

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: