Il Proroma non fa sconti, Breda ko

Vittoria sul velluto dei giallorossi. Mettono la firma Luzi, Marchetti e Iavarone

Formazioni

Proroma: Cola, Foriglio, Tozzi, Marchetti, Giorgetti, Marrocco, Trimboli, Moretti, Luzi,Marazzi, Savarese

Breda: Aissi, Mori, Iannini, Cinotti, La Rosa, Vitirgina, Paul Paul, Mittarelli, Ponzo, Spocchio, Sarti

Risultato netto del Proroma che si impone fra le mure amiche travolgendo il Breda con un 3-0.

Partita iniziata con ampio ritardo a causa di un imprevisto dell’arbitro, qui al Vittiglio, campo del Proroma.

Primo tempo dominato nettamente dai padroni di casa, che gestiscono con qualità ed eleganza il possesso palla, grazie all’elevato tasso tecnico dei giocatori stessi.

Al 16’ c’è la prima occasione della partita, con un calcio di punizione dei giallorossi, ma il portiere del Breda è bravo a parare. Al 30’ su un cross di Foriglio colpisce di testa Luzi, ma l’attaccante del ProRoma non riesce a dare forza al pallone. Al 32’ su un lancio lungo Trimboli mette giù il pallone e tira in porta, Aissi è bravo a parare, ma sulla respinta arriva Luzi che porta in vantaggio il Proroma.

Dopo appena 3 minuti, cross in mezzo per Luzi che gira in porta, ma colpisce solo la traversa, lasciando invariato il risultato fino alla fine del primo tempo.

Al 50’ c’è un corner a favore del Proroma, dove stacca di testa Marrocco, il miracolo del portiere nega la gioia al numero 4.

Prima occasione della partita per il Breda che parte in contopiede sulla sinistra. Dopo una triangolazione, arriva il cross smanacciato da Cola, che salva i suoi dal possibile 1-1. Al 28’ pallone del neo-entrato Iavarone fra le linee che innesca Trimboli, il numero 9 deve solo appoggiare il pallone a Marchetti che a portiere battuto sigla il gol del 2-0.

Al 37’ bellissimo tiro al volo da fuori area di La Rosa, ma Cola si fa trovare pronto e blocca il pallone.

Sulla seguente azione arriva Dokovic, appena entrato al posto di Luzi, controlla e calcio diretto in porta, ma colpisce sventuratamente il palo.

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo viene atterrato un uomo all’interno dell’area di rigore del Breda, situazione che scaturirà il gol di Iavarone sul calcio di rigore battuto centralmente, che chiude la partita sul 3-0.

Simone Grano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone