I.S.I.S. "Guido Tassinari" di Pozzuoli (NA)

Docenti responsabili Anita Alicante e Francesco Ughi; Caporedattore Studente Daniele Scorza

LE STAR DEL WEB: DA YOUTUBE AGLI MTV MUSIC AWARDS

Evoluzione è la parola chiave per descrivere l’ultimo decennio. Trattasi non di un semplice cambiamento, bensì di un’evoluzione dedita, veloce, e sprint. Un’evoluzione che non ammette pause, un’evoluzione senza break che modifica e cambia, (non sempre in meglio) tutte le nostre abitudini e consuetudini. Dalla posta alle e-mail, dal cinema allo streaming, dai dischi vinile a Spotify ed ora dai talent show a Youtube. Molteplici sono le rivoluzioni sociali che Internet ha comportato, poche delle quali non sono state decisive nel cambiare la nostra mentalità e il nostro modo di vivere, affrontare la vita ed approcciarci ai nostri sogni. La ricerca del successo, un sogno a cui hanno aspirato gli adolescenti di quasi tutte le recenti generazioni, si è totalmente evoluta grazie ad Internet: per diventare una star musicale fino a prima degli anni 2000 era necessario cantare per strada o in piccoli locali aspettando che un colpo di fortuna facesse capitare un produttore discografico nei paraggi. Con la televisione sono nati i programmi talent quali xFactor, Amici e The Voice da cui sono passati tutti gli artisti e le band delle generazioni immediatamente precedenti alle più recenti, dai ventenni ai trentenni quali One Direction, Kelly Clarkson e Little Mix. Oggi, invece, grazie al web sono Youtube ed i social network a creare le stelle, dando vita alla terza rivoluzione del successo musicale. Vuoi avere successo? Il primo passo è quello di creare un canale; il secondo è quello di pubblicare video ben girati anche semplicemente con uno smartphone di ultima generazione (o una Canon per i più professonisti) montati scrupolosamente con programmi di grande stampo quali Adobe Premiere e Sony Vegas; se i lavori svolti saranno interessanti e rappresenteranno al meglio i vostri talenti, saranno numerose le views che arriveranno da sole.

Sono molti gli artisti degli ultimi anni ad aver debuttato tramite la rete: dai Pentatonix, particolarmente amati dal pubblico italiano, che, non riuscendo ad ottenere il boom nel talent xFactor, tramite Youtube hanno ottenuto un successo notevole diventando famosi in tutto il mondo; passando poi al celebre Troye Sivan, artista sudafricano del ’95 che, iniziando la sua carriera come vero e proprio youtuber, è riuscito a coronare le sue aspirazioni musicali firmando un contratto con EMI Australia con cui ha collaborato un anno intero prima di debuttare con il suo primo EP Trxye, primo nelle classifiche iTunes di 55 portando Troye alla vincita di un MTV Music Award per gli artisti in acesa nel 2015.

Ancor di più la giovanissima Lindsey Stirling, violinista e ballerina, famosissima per la sua versatilità tra i generi classico, dubstep ed hip hop, vistasi sconfitta ai quarti di finale di American’s Got Talent poiché “non in grado di riempire un intero teatro a Las Vegas” grazie al regista Devin Graham è riuscita a sfondare sul tubo: di fatto il suo video musicale Crystalize è l’ottavo video più cliccato del sito con ben 417 milioni di visualizzazioni.

Ancora una volta Internet dimostra di essere uno strumento potentissimo, forse il più forte a nostra disposizione. Una risorsa che, come tutte le armi pericolose, va maneggiata con particolare attenzione e cautela ma certamente sfruttato al meglio delle sue possibilità.

In grande così come in piccola scala il web può offrire grandi opportunità ai giovani talenti, per farsi conoscere e pubblicizzarsi così come abbiamo chiesto ad Astrid Kropp della band piemontese Alternative Rock Distorted Vision, che, grazie al web, sta riuscendo a diffondere il proprio talento:

Redazione: Com’è nata la vostra band?

Astrid: La nostra band è nata dall’idea di Stephan (attuale batterista) ed Alberto (il chitarrista) che avevano l’idea di un gruppo punk insieme a Federico (attuale bassista), ma, con il mio ingresso nella band, abbiamo cambiato il nostro genere in Alternative Rock. Abbiamo cominciato aprendo la nostra pagina Facebook ed il nostro canale SoundCloud dove abbiamo pubblicato i nostri primi pezzi e tramite un po’ di fotografie ci siamo fatti conoscere nella nostra zona in Piemonte, ma non solo.

Redazione: Quanto è importante il web ed in particolare i social network nel vostro percorso musicale?

Astrid: E’ importantissimo perché permette di farci conoscere e di pubblicizzarci. Poi, pubblicando i nostri pezzi sul web possiamo diffonderli e far ascoltare la nostra musica anche fuori dalla nostra zona. Grazie ad Internet siamo stati invitati a diversi eventi musicali e abbiamo avuto l’opportunità di partecipare a contest e sfide tra altre band rock confrontandoci e facendo amicizia con altri artisti con i quali sono anche nate idee per delle collaborazioni.

Redazione: Quale consiglio daresti ad un probabile talento nascosto tra i nostri lettori per farsi scoprire e conoscere?

Astrid: Consiglierei assolutamente di aprire una pagina Facebook oppure un blog, in modo tale da poter postare i propri lavori e le proprie creazioni per condividerle con i propri amici e con le altre persone. Con lavori artistici come la scrittura, la pittura e la musica è difficile proporre e confrontarsi faccia a faccia con i propri conoscenti ed in questo il web fornisce una spinta in più che è un aiuto non da poco. Una pagina sul web ben fornita è un ottimo biglietto da visita e può avere talvolta anche più peso di un curriculum in ambito artistico.

Internet è il nuovo cafè di intellettuali in cui tutti possono condividere la propria arte ed il proprio talento, e tu cosa aspetti?

Daniele Scorza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone