COSA VORREI FARE DA GRANDE

Io ancora non so cosa vorrei fare da grande, ma pensandoci bene farei la maestra dell’ asilo nido.
A me piacciono i bambini piccoli, perché sono carini, giocherelloni, a volte buffi e curiosi. Con i bambini si gioca, si insegna, si spiega, si dà da mangiare, si leggono le favole per farli addormentare.
Io ho due cugini che hanno due anni, quando li vedo li abbraccio forte e gioco con loro. Oltre a giocare io mi prendo cura di loro come se io fossi la loro mamma. Io ho tanta pazienza con loro anche quando fanno i birichini, perciò credo che riuscirei ad  essere una buona maestra e a gestire tanti bambini.
Una maestra deve essere calma, paziente e piena di energia.
L’ asilo nido aiuta i bambini ad avere orari precisi di quando pranzano e quando fanno il riposino. Sono sicura che questo è un lavoro tranquillo e molto utile per i figli futuri.
Ma c’è un altro lavoro che forse vorrei fare da grande: la biologa marina.
Da quando sono piccola sono attratta dal mare e dagli esseri viventi.
Ogni volta che vado in una spiaggia mi diverto ad osservare con attenzione gli animaletti che trovo a riva come i paguri e i granchi. Quando vado sott’ acqua guardo il fondo del mare, i pesci, le meduse, le alghe e le conchiglie. E da grande vorrei studiare tutti questi esseri viventi marini per capire come vivono, cosa mangiano e come sono fatti.
Spero di poter fare un lavoro che mi piaccia, perché quando faccio una cosa che mi piace sono entusiasta e la faccio bene.

 S.D.C. IVC

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone