IC Alberto Sordi di Roma

Docente responsabile Stefania Cerasoli

Gita in mountain bike

Il giorno 3 maggio con la mia classe e altre seconde classi della mia scuola abbiamo fatto un’uscita didattica durante la quale siamo andati in mountain bike e abbiamo partecipato ad un corso di orienteering.
A scuola ci hanno diviso in due gruppi: uno faceva la mattina mountain bike e il pomeriggio orienteering e l’altro l’inverso. Io facevo parte del primo gruppo. Visto che dovevo iniziare con la mountain bike siamo andati nell’atrio della scuola dove ci hanno dato delle indicazioni su come si va in bicicletta in gruppo e successivamente ci hanno dato le bici.
Il programma prevedeva di andare in bici fino a Villa Ada e fermarci lì per una mezz’ora per fare merenda nel parco della Villa. Per arrivare alla Villa abbiamo fatto un po’ di strada nel parco dell’Aniene e un altro pezzo di strada su pista ciclabile, solo due volte abbiamo attraversato la strada. Giunti a destinazione abbiamo accostato le bici su un lato del lago, abbiamo fatto merenda e siamo rimasti un po’ per Villa Ada. Per tornare a scuola abbiamo fatto la stessa strada in modo inverso. Tornati a scuola abbiamo mangiato tutti insieme e dopo un po’ di riposo il mio gruppo ed io siamo andati a fare orienteering e l’altro gruppo ha fatto l’escursione in mountain bike.
Per orienteering siamo andati nuovamente nel parco dell’Aniene, ci hanno fatto scegliere con chi stare in gruppo (i gruppi erano composti da tre persone) e ci hanno assegnato un numero a squadra. Il responsabile di questa attività ci ha dato una bussola e delle indicazioni scritte necessarie per orientarci, proprio come in una caccia al tesoro, infatti dovevamo trovare delle bandierine, la cui superficie era divisa per diagonale, in cui nella parte inferiore erano riportare due lettere, che dovevamo successivamente mettere in ordine per costruire a fine gioco tre parole da quattro lettere.
Trovate le parole e finito il lavoro di orienteering abbiamo giocato a palla fino a quando anche l’ultimo gruppo non ha finito il proprio lavoro, a quel punto siamo tornati a scuola, preso gli zaini e tornati a casa stanchi ed accaldati per l’esperienza trascorsa diversa dal solito.

LEONARDO BACIOCCHI – 2°B – I.C. A. SORDI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: