Ostia “Libera” tutti

Roma, 27 aprile   – Ostia “Libera” tutti. Potrebbe essere questo lo slogan rappresentativo della manifestazione che lo scorso 21 marzo ha visto le strade del X Municipio di Roma capitale riempirsi di giovani e meno giovani, tutti uniti nel messaggio dell’associazione ‘Libera’, contro le mafie di ogni genere.
La memoria deve diventare impegno, non parole di circostanza, questo lo spirito con cui don Luigi Ciotti ventidue anni fa ha fondato l’associazione e tuttora ne è presidente e rappresentante.
Migliaia di cittadini in un corteo pacifico e colorato, come da tradizione, hanno sfilato per le vie di Ostia, sventolando bandiere e intonando slogan per i diritti, la legalità, la giustizia sociale, l’ambiente.
Erano presenti studenti da molti istituti della capitale, segno che la coscienza civile deve germogliare nelle giovani coscienze, mettere solide radici nella volontà di crescita e consapevolezza e fiorire in adulti che possano davvero fare la differenza. Accanto agli studenti moltissimi professori. “Solo partecipando si cambia, questo è il motto di ‘Libera’- ha affermato un insegnante di filosofia di un liceo romano-. I ragazzi sono davvero il futuro, non è un modo di  dire: dobbiamo esser loro vicini per fargli sentire che possono fare la differenza dicendo no alla violenza in ogni sua declinazione”.
‘Libera’ da sempre ha fatto sue le istanze di non violenza e lotta alla mafia. I giovani, di Ostia e non solo, hanno raccolto la sua richiesta, arricchendo l’ultima manifestazione con colori e volontà. C’è ancora speranza.

Alessia Cosatto, liceo Plauto 4ºA classico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone