L’ALTRO GIORNO SONO VENUTI A TROVARCI IN BAMBINI DELL’ASILO E…

Lunedì 21 novembre sono venuti a trovarci i bambini della scuola materna e sono stati bravi.         
Venerdì pomeriggio abbiamo preparato un lavoretto per farli felici; abbiamo già pensato a qualcosa: attraverso i sette nani abbiamo fatto in modo di seguire un percorso per far veder loro le aule della scuola.
Abbiamo preso dei cartoncini colorati, poi la maestra Fabiana ha fotocopiato la scritta „benvenuti“, un diploma per loro e il disegno di ciascun nano.
Per ogni nano abbiamo inventato delle rime con le loro caratteristiche , ad es. Mammolo che adorava i giardini, lo abbiamo abbinato al cortile.
Non ci siamo ricordati tutti i nani, quindi  la maestra Natalie si è messa d’accordo con la maestra Fabiana per prendere in prestito il libro. Mentre stavamo colorando, dovevamo pensare a qualche filastrocca a tema.
I
l lunedì non avevamo ancora finito tutto. Quel momento è stato ansioso, perché entro le dieci dovevamo finire tutto. La maestra Fabiana gonfiava i palloncini per appenderli sulle maniglie delle scale.
„Sono arrivati i bambini“  ha esclamato la classe. Le nostre maestre si sono presentate con le maestre dei bambini. Che emozione avevo provato dentro di me.
Si lavora in coppie, perché i bambini della scuola materna erano meno di noi.
I
o ero con Alessandro F.. Sono entrati in classe e la maestra Fabiana c’ha detto di prenderne uno. I bambini erano piccoli e carini. Io e Ale abbiamo preso un bambino che si chiamava Filippo, di 5 anni ed era molto alto.
La prima fermata è stata in bidelleria in cui c’era Pisolo, siamo andati poi in mensa, dove c’era Gongolo, poi in palestra dove c’era Cucciolo, in biblioteca dove c’era Dotto. Poi siamo andati in aula di musica in cui c’era Eolo ed infine nell’aula multimediale con Brontolo.
In mensa li abbiamo fatto fare il giro e hanno visto un cestino pieno di caramelle per loro e le loro maestre le hanno prese per distribuirle all’asilo.
In palestra li abbiamo fatti saltare dentro i cerchi. In biblioteca li abbiamo mostrato tutti i libri. In aula di musica hanno suonato lo xilofono. In aula multimediale, visto che qualche computer era guasto, hanno disegnato sulla lim.
Siamo tornati in classe e abbiamo consegnato loro un diploma.
Poi ci siamo salutati e sono andati via.
Mi sono divertita molto, anche se nel momento in cui hanno suonato m’è venuto un gran mal di testa.

S.D.C. IVC

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone