BookTube: il nuovo fenomeno che riunisce i giovani lettori su YouTube

BookTube è una comunità nata su YouTube qualche anno fa: i booktubers sono amanti dei libri che condividono su questa piattaforma la propria passione

di Gaia Pallotta

Negli ultimi tempi il fenomeno dei booktubers si è diffuso in tutto il mondo, anche se in Italia non se ne sente ancora parlare molto. Ma cosa fanno effettivamente questi booktubers?

La maggior parte di loro si dedica a libri con target giovanile come Young Adults, fantasy, fumetti, romanzi, ma si possono trovare canali dedicati a qualsiasi genere.

Per quanto riguarda le tipologie di video, moltissime sono quelle esistenti: tra i più popolari sicuramente le video-recensioni, in cui i booktubers recensiscono un libro che hanno letto, dandone opinioni sia oggettive che soggettive e traendone riflessioni personali; a seguire ci sono i video Haul, in cui vengono mostrati gli ultimi acquisti riguardanti i libri e a volte anche degli “unhaul”, in cui sono mostrati invece quelli che si vogliono rimuovere dalla propria collezione

I cosiddetti “TBR”, ovvero “to be read”, sono invece video in cui i booktubers consigliano ai propri iscritti i libri che secondo loro ognuno dovrebbe leggere, mentre i “Bookshelf tour” sono video in cui viene fatto appunto un tour della propria libreria e quindi dell’intera collezione.

Popolari  sono anche i video “Tag”, in cui i booktubers rispondono a delle domande e taggano altri membri della comunità, invitandoli a fare lo stesso sul proprio canale, e i video challenge,  in cui si divertono a sfidarsi su temi riguardanti i libri; infine esistono video che sono vere e proprie interviste in cui i booktubers hanno la possibilità di porgere domande e curiosità agli autori.

Alcuni dei canali più conosciuti al mondo sono: PolandbananasBooks, abookutopia, Katytastic, Little Book Owl, bookandquills, Hailey in Bookland.

In Italia i canali più popolari sono: Matteo Fumagalli, Ilenia Zodiaco, Le pagine di Leda, Diaryofabibliophile, Orangedinosaurrawr, Sara Cantori, Marco Locatelli.

Grazie a questo fenomeno, YouTube diventa un luogo di incontro per gli amanti della lettura, ma anche un punto di ispirazione che può incuriosire e invogliare chi non ne è appassionato, inoltre può essere un ottimo modo di utilizzare una piattaforma così popolare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone