Il Palumbo arriva al «YounG7», i suoi giovani “statisti” a parlare (in inglese) di politica mondiale

Anche il Palumbo arriva al G7 dei Giovani che si svolgerà a Catania, dal 22 al 25 maggio 2017
L’iniziativa consiste in una simulazione dei lavori negoziali del G7 e coinvolgerà 28 scuole italiane selezionate, tra le quali il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane di Brindisi.
Pertanto, 4 studenti, 2 studentesse e 2 studenti (del terzo e quarto anno), selezionati per miglior padronanza della lingua inglese saranno accompagnati dalla prof.ssa Concettina Toma e potranno partecipare ai lavori del progetto.
A parteciapare: Pompea Lisanti, Alexandro Catrignano, Sara Distante e Federico Lapenna.
Gli studenti saranno divisi in sette commissioni tematiche rappresentando i 7 paesi membri del G7, oltre all ’Unione Europea.
In ciascuna commissione saranno presenti 2 studenti provenienti dalla stessa scuola, a cui è già stato chiesto di redigere un position paper, sulla base di indicazioni fornite alla scuola Al termine dei lavori è prevista l’approvazione di una dichiarazione finale, sul modello di quella approvata parallelamente dai leader mondiali.
Alexandro Castrignano ci racconta che “durante i vari dibattiti si cercherà di trovare una soluzione efficace riguardo al topic “Management of Human Mobility” e successivamente la comunità internazionale si cercherà di elaborare una “recommendation” con tutte le soluzioni proposti”.
Al termine delle attività, ogni commissione presenterà nel corso di un’assemblea plenaria, il proprio lavoro, che sarà integrato in una Dichiarazione finale. Una giuria, appositamente nominata dal Ministero, proclamerà gli studenti vincitori.

 

Paolo Ferrara – Generazioni 2.0

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone