Il gioco del basket

Da circa un mese la mia classe, la prima A, insieme ad alcune altre della scuola “Sinopoli”, ha iniziato un corso di pallacanestro con l’intervento di un professionista esterno alla scuola. Il corso è finalizzato a farci conoscere uno sport che non è molto praticato in Italia, pur essendo uno dei giochi di squadra più belli ed entusiasmanti.
E’ uno sport Indoor, cioè si gioca normalmente in un campo coperto. I giocatori di ciascuna squadra sono cinque, più sette in panchina. Un giocatore sostituito può rientrare più volte. Gli arbitri sono tre o due (nelle categorie “Minori”). La finalità del gioco è totalizzare punti facendo entrare la palla nel canestro avversario, collocato a 3,05 metri di altezza. I canestri possono valere due punti, se il tiro avviene da dentro l’area, tre punti se il tiro è effettuato da fuori area, un punto se è un tiro libero. In campo, ci sono due canestri, posti ai due estremi del campo, che misura 15 per 28 metri.
L’esito della partita non è mai un pareggio, una squadra risulta vittoriosa e una perdente.
Nel basket, si possono individuare cinque ruoli. Il playmaker è la mente della squadra, imposta il gioco ed è spesso il più “piccolino” fisicamente. La guardia tiratrice, dotata di un ottimo tiro e abile a penetrare nel campo avversario, è il giocatore che fa più punti. L’ala piccola marca gli avversari. L’ala grande è un giocatore molto alto e veloce, difficilmente marcabile quando si slancia per tirare. Il pivot, il giocatore più alto e pesante, gioca nel cuore dell’area, organizza i palleggi: in Europa i migliori raggiungono i 210 cm. e i 120 kg.
I fondamentali, cioè i movimenti principali, sono: il palleggio; il passaggio, che deve essere preciso altrimenti viene intercettato dagli avversari (a volte è spettacolare, come quando si fa passare la palla dietro la schiena); il tiro, a volte fatto in sospensione, cioè saltando; il rimbalzo, con cui si afferra la palla dopo un tiro sbagliato e la stoppata, con cui si ferma un tiro dopo che l’avversario ha già lanciato la palla.
Il basket è uno sport completo, che sviluppa tutte le parti del corpo ed è un gioco entusiasmante perché è molto dinamico e pieno di sorprese. Non è violento perché è proibito toccare gli avversari. Praticandolo si impara quanto sia importante l’intesa con i compagni per realizzare gli schemi di gioco, che portano alla vittoria.

NICODEMO ZICCARDI PRIMA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone