Istituto Comprensivo Roiano Gretta di Trieste

Docente responsabile Paola Forte

LA MIA CASA. DESCRIVILA INTERNAMENTE, E LE SENSAZIONI CHE TI TRASMETTE

Quando entri in casa, se vai dritto c’è il salotto dove trovi il divano, la TV, un tavolo, dove posso fare i compiti, la radio, che non usiamo quasi mai, dodici mensole dove ci sono tutti i libri e una credenza dove tengo alcuni giochi.
Poi se torni indietro c’è la cucina e il tavolo dove si mangia.
Quando esci c’è anche lo studio dove trovi il computer, poi c’è il ripostiglio dove teniamo le scarpe e le giacche e dopo c’è un altro ripostiglio che ti porta nel giardino. Io ho due giardini, uno grande e uno più piccolo.
Poi quando entri, c’è una porta che ti conduce al corridoio, dove trovi prima la camera di mio fratello e dopo la mia.
In camera di mio fratello c’è la scrivania e tante mensole dove ci sono tantissimi topolini, degli armadi dove tiene i vestiti,dei cassetti dove tiene i libri di scuola e infine il letto.
In camera mia c’è il letto, il pianoforte, l’armadio dove tengo i vestiti e tre cassetti dove tengo atri vestiti, lenzuola e altri
  giochi.
Alla fine di questo corridoio c’è il bagno, mio e di mia mamma, e la camera dei miei genitori.
Infine c’è un altro bagno di mio fratello e di mio papà.
La stanza più grande è il salotto e la stanza più piccola è il ripostiglio.
Io della mia casa non cambierei niente, perché mi piace così.

A.G. IVC

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone