MANCHESTER ARENA

 

Alle 22.30 (ora locale) di lunedì un’esplosione è avvenuta a Manchester, nell’Arena in cui stava finendo il concerto di Ariana Grande, 23enne idolo dei teenager

La polizia ha definito l’incidente “un attentato terroristico, finché le indagini non dimostrino il contrario”

La regina Elisabetta ha parlato di “atto barbaro”, mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha detto che stiamo vivendo in un’epoca “flagellata dalla violenza”. La premier May ha tuonato: non ci piegheranno. Quest’ultima ha continuato dicendo “La polizia e i servizi segreti credono che l’attacco sia stato condotto da un uomo solo. Ma ora devono capire se ha agito da solo o se faceva parte di un gruppo più ampio. Il livello di minaccia rimane grave, questo significa che un attacco terroristico rimane altamente probabile.”

Tra i milioni di tweet e post dedicati all’attentato, da ore si susseguono anche quelli di alcune tra le celebrità più amate del globo. Soprattutto cantanti, visto che l’attacco terroristico ha colpito proprio i giovani fan della cantante americana, accorsi alla Manchester Arena per il Dangerous Woman Tour. Il primo tweet è proprio quello di Ariana Grande, che si dice distrutta.

L’attentato alla Manchester Arena sarebbe stato preannunciato via Twitter. Circa quattro ore prima dell’attentato al termine del concerto che ha provocato almeno 22 morti. L’account sospeso sarebbe @owys663, l’utente avrebbe pubblicato due messaggi: “Ne abbiamo ancora”, “Vi siete dimenticati la nostra minaccia? Questo è semplicemente il terrore”. E poi sempre gli stessi hashtag #manchesterarena, #islamicstate.

Alessia Casani
Istituto Colombo di Roma
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone