OLIMPIADI DELLE SCIENZE NATURALI 2017

 

Ai fini della promozione e della valorizzazione delle eccellenze (decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262, DDG 25 febbraio 2010, DM n. 16 del 17 luglio 2012 e DD n.726 del 9 luglio 2015), sempre incoraggiate dal Dirigente Anna Maria Giusti e dal corpo docente dell’IIS “L. di Savoia” di Chieti, gli studenti del Liceo delle Scienze Applicate hanno partecipato alla XV edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali rivolte a studenti della scuola di II grado, gara riconosciuta dal Miur e organizzata dall’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali, ANISN. L’iniziativa, rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria superiore, è patrocinata e finanziata dal MIUR, e vede ogni anno la partecipazione di centinaia di scuole e decine di migliaia di studenti. Le Olimpiadi delle Scienze Naturali, oltre a realizzare un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane e individuare nella pratica un curricolo di riferimento condiviso per le Scienze naturali, vogliono fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali.

La fase regionale delle Olimpiadi della scienza, svoltasi nel nostro Istituto il 29 marzo scorso, ha visto la partecipazione di 12 scuole della Regione Abruzzo. Per lo svolgimento delle selezioni regionali delle Olimpiadi di Scienze gli studenti hanno sostenuto una prova scritta costituita da un questionario articolato in domande strutturate, da svolgere in un tempo rigorosamente prefissato. Le batterie di quesiti erano costituite da domande a scelta multipla e alcune domande aperte a risposta univoca.

Alla fine di questa giornata per il nostro istituto si sono classificati secondi a pari merito due alunni della 2C LSA, Elisa Cicalini e il suo compagno di classe Gabriele Ciotti.

Successivamente, nella splendida cornice della cittadina di Senigallia (AN), da venerdì 12 a domenica 14 maggio scorso, si è svolta la Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali. Quasi 150 ragazzi si sono cimentati nelle prove scritte delle tre categorie (Biennio, Triennio Biologia e Triennio Scienze della Terra), affrontando una dura selezione che ha portato solo 40 di loro a svolgere la prova pratica. Di questi, i 20 migliori classificati (5 per il Biennio e il Triennio Scienze della Terra e 10 per il Triennio Biologia) parteciperanno agli stage di preparazione per le Olimpiadi Internazionali di Biologia (IBO) e Scienze della Terra (IESO), ma solo 8 andranno a costituire le squadre italiane.

La prova utilizzata per la selezione nazionale è stata simile a quella regionale, con alcune domande aperte, al fine di saggiare le capacità logico-argomentative degli studenti. A questa fase i nostri studenti hanno partecipato col gruppo dell’Abruzzo, accompagnato da un docente referente regionale. Alla fine della selezione, il nostro studente Gabriele Ciotti della II C LSA si è classificato alla settima posizione.

La Redazione ha intervistato Elisa che ha ottenuto un magnifico secondo posto col suo compagno Gabriele nella selezione regionale. Sentiamo cosa ha raccontato Elisa su questa esperienza:

Noi: non avendo mai partecipato alle Olimpiadi, come hai trovato questa esperienza?

Elisa: l’ho trovata molto interessante, un’opportunità per imparare cose nuove.

Noi: ti saresti mai aspettata un risultato così gratificante?

Elisa: all’inizio non mi aspettavo di arrivare seconda, invece alle nazionali mi aspettavo una posizione un po’ più alta

Noi: i quesiti erano attinenti al programma del biennio?

Elisa: la maggior parte dei quesiti era attinente e bastava ricordarsi l’argomento. Altri invece presentavano una situazione reale, come per esempio un progetto scolastico, lì le conoscenze servivano poco, contava il ragionamento

Noi: relativamente alla fase nazionale hai qualche commento o semplicemente un tuo giudizio personale?

Elisa: la prova nazionale per me è risultata per alcune cose anche più semplice della regionale. L’unica criticità che ho potuto constatare è che mi sarebbe piaciuto vedere più ragazze, la media era di circa 2-3 ragazze per Regione. In alcune regioni addirittura non ce n’erano!

Noi: bellissimo messaggio… se tu avessi la possibilità di rifare questa esperienza la rifaresti?

Elisa: sicuramente, la rifarei tutti gli anni!

Noi: grazie Elisa per la tua testimonianza, complimenti per tutto e in bocca al lupo per il futuro!

Elisa: grazie mille a voi!

A entrambi gli studenti vanno le congratulazioni dell’intera comunità scolastica e, in particolare, del dirigente Anna Maria Giusti e della prof.ssa Maria Rosaria Panara presidente del Dipartimento di Scienze dell’IIS “L. di Savoia” di Chieti

Per la Redazione Prof.ssa Fazii P.

Intervista di Montani Beatrice & Sara Lila, IIC Liceo delle Scienze applicate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone