IC Sinopoli Roma

Docenti responsabili Chiara Gurrieri, Massimiliano Iannitti, Patrizia Dorigo

Tanta tecnologia, poca compagnia

Vi siete mai chiesti come si divertivano i vostri parenti da giovani? Io sì: come facevano senza computer, tablet, cellulari, cuffie e videogiochi? Vivevano di sicuro una vita tranquilla, più serena rispetto a quella di oggi e forse anche più movimentata.
Loro non “sprecavano” la loro vita stando seduti a giocare con un qualche apparecchio elettronico, ma andavano a divertirsi con i loro amici. Potevano giocare a calcio, nascondino, acchiapparella o svolgere altre attività all’aperto.
Noi oggi invece ce ne stiamo rinchiusi in camera a giocare con smartphone, computer o tablet, trascorrendo così anche le più belle giornate di sole. Persino durante le feste di compleanno i ragazzi, anziché chiacchierare, prendono il loro cellulare e cominciano a “smanettare”.
Ovviamente questo non accade solo ai giovani, bensì anche agli adulti, che spesso lavorano al computer, passano ore ed ore a scrivere documenti, email ed altro e poi trascorrono in questo modo anche il loro tempo libero. Così facendo si rovinano gli occhi e diventano asociali!
Perciò pensiamo a come rimediare a questo problema ormai diffuso in quasi tutto il mondo. Riflettiamo un attimo: che cosa potremmo fare al posto di stare in compagnia di apparecchi elettronici? Fare un cruciverba? Leggere qualche libro? Sfogliare dei giornali? Uscire con gli amici? Andare a prendere un gelato?
Come potete vedere, ci sono tante opzioni. La scelta spetta a voi.

ELISABETTA AVOLIO SECONDA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: