LA DIPENDENZA DAI CELLULARI

Con la diffusione di nuovi cellulari è nata la cosiddetta telefonino-dipendenza. Inizialmente il cellulare era utilizzato da poche persone, maggiormente importanti e impegnate come alti diligenti, manager e medici, per rintracciarne altre. Successivamente il cellullare è cominciato ad essere utilizzato da tutti per il bisogno di essere vicini ad altre persone, ma oltre ad avvicinare è diventato anche un mezzo di allontanamento. E’ sia un modo di proteggersi dal primo impatto e dalle insicurezze, ma costruisce anche dei ‘ponti telefonici’ tra persone di lunga distanza e permettendo loro perciò di avvicinarsi. I rischi della dipendenza però sono che il cellulare, piuttosto che esser un sostegno per superare le difficoltà, diventi uno strumento per gestire le relazioni e acceleri i processi di distacco emotivo.

Francesca Martinelli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone