Netflix: Los Pollos Hermanos e i fan italiani

Netflix, il servizio di streaming più importante del mondo crea un evento per i fan di Breaking Bad, aprendo per due giorni a Roma e a Milano il fast food della serie più gettonata del momento.

Cosa ne pensi di questa iniziativa?
E’ stata una bella giornata ed è un ottimo modo per fare pubblicità a Netflix e in particolare alla serie a cui è ispirato il locale. Credo che lasciare aperti i fast food solo per un paio di giorni sia un enorme spreco dato che potrebbe fruttare molto una catena del genere.

Quali sono i tuoi personaggi preferiti di Breaking Bad? Perché?
Jessie, perché ha vissuto momenti difficili e per questo mi ci rispecchio, soprattutto perché ha perso persone a lui molto care. Lo reputo molto stupido per come ha usufruito delle droghe nella serie.
Hank, perché è coraggioso, testardo ed è intenzionato a scoprire chi c’è sotto il traffico di droga. Infine non si ferma nonostante subisca gravi danni fisici.

Un giudizio sulla serie?
La serie è un capolavoro, difficilmente si trovano serie cosi ben fatte e strutturate. La cosa che più mi è piaciuta sono i colpi di scena emozionanti.

Per un prossimo evento di Netflix cosa vorresti?
Vorrei un altro evento simile a questo, ma incentrato su un’altra serie ovviamente. Non basato sulla trama della storia ma qualcosa di secondario che possa essere preso come emblema della serie, come appunto Los Pollos Hermanos.

Cosa ne pensi dell’impatto delle serie tv sui giovani?
Che per i temi trattati alcune fanno riflettere molto, insegnando dei valori importanti e facendoti vivere allo stesso tempo delle bellissime emozioni. Però purtroppo ci sono anche molte serie che lasciano insegnamenti sbagliati che possono influenzare negativamente le giovani menti.

Chiara Pepe

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone