Coco Chanel, un mito della moda

In casa mia si respira moda da sempre, io sono cresciuta con una madre ingombrante in questo senso, dato che da sempre è impiegata in questo settore: è stato praticamente impossibile non respirare quell’aria non rimanerne coinvolti ed alla fine appassionarsi a quello che ruota intorno ai “cenci” (come li chiama mia madre).
Pian piano ho scoperto come dietro ad un certo pantalone piuttosto che ad un paio di sneaker ci siano studi, persone, artigiani, pubblicitari, blogger… insomma, un vero esercito di persone capaci di decretare un successo (o un insuccesso)!
Mi affascina questo mondo, non la copertina ma il contenuto… l’arte che nasconde nei bozzetti degli stilisti, la meraviglia dei tessuti e dei pellami… La scelta dei dettagli… un particolare che contraddistingue una collezione fino ad arrivare ad un vero stile talmente proprio che la collezione diventa immediatamente riconducibile ad uno stilista…
Questo prologo solo per giungere al mio mito, colei che con le sue iniziali ha conquistato il mondo della moda, ha creato un logo sinonimo di eleganza, lusso e ricercatezza: Coco Chanel (Gabrielle Bonheur Chanel), nata a Saumur, in Francia, il 19 agosto 1883 e morta a Parigi il 10 gennaio 1971. Coco Chanel è stata una celebre stilista francese, capace con la sua opera di rivoluzionare il concetto di femminilità e di imporsi come una figura fondamentale del “Fashion Design”e della cultura popolare del XX secolo. Donna dalla vita avventurosa, coraggiosa, innovativa moderna, volitiva e grandissima creativa, Madame Coco ha segnato ed influenzato la moda per sempre: le perle, i tailleur, il tessuto bouclé saranno irrimediabilmente solo associati al suo stile.
Ho letto alcune biografie in merito, e ognuna evidenziava un aspetto diverso della stilista ma con un unico denominatore comune: l’unicità della donna che da sola ha creato un sogno che non accenna a svanire. L’aspetto del suo stile che mi piace di più sono le perle, segno di eleganza e di regalità. Coco Chanel è una stilista famosa anche per i suoi celebri aforismi, tra cui “la moda passa ma lo stile resta” o “alla donna servono fili e fili di perle”.
Greta Bacconi 3D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone