L’inquinamento poesia di Luca Biasella

Ero al mare con papà

stava diventando sera,

quando ho visto là, distante,

una bella barca a vela.

 

Che emozione,

che portento,

era spinta

solo dal vento.

 

Poi mi è sorto

un dubbio atroce…

ma perché non va a motore,

per andare più veloce?

 

Papà mi ha detto:

“Luca caro,

ci son già tanti motori

che stanno intasando il mondo;

 

c’è bisogno dei dottori

per curar l’inquinamento;

forse un giorno capiremo…

ed andremo sol con il vento!”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone