IC Giovanni XXIII di Isernia

Docente responsabile Maria Miroballo

I diritti naturali dei bambini

 

Il 20 Novembre è la giornata Mondiale dei diritti dei bambini. Noi bambini abbiamo tanti diritti ma purtroppo non li ricordiamo mai.

Ogni bambino ha diritto di: sporcarsi le mani con la pittura, contare le stelle e parlare con loro nelle sere d’estate, arrampicarsi sugli alberi, correre nei prati, essere amati dai propri genitori, scoprire tutte le bellezze della natura, raccogliere foglie cadute dagli alberi in autunno, mangiare tutta la marmellata di ciliegie che ha preparato la nonna oppure finire tutta la ciambella che ha fatto la mamma o ancora accendere un caldo fuoco con il nonno, tuffarsi su una montagna di foglie, vivere nuove avventure e non farsi maltrattare.

Il diritto più grande è avere una famiglia alla quale si vuole bene, avere una casa calda e comoda.

Tutti i bambini hanno questi diritti ma purtroppo molte persone non ricordano neanche che esistono.

Questi sono i doveri che tutte le persone dovrebbero rispettare per il bene del mondo e anche per la pace.

 

Noemi Centracchio, Scuola Primaria di San Lazzaro, classe VB

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dalla redazione: