Consigli di lettura

  • IL SILENZIO DELL’ONDA- Gianrico Carofiglio

“Roberto Marias è un uomo spezzato dal passato, dai ricordi di un padre perso troppo presto e da quelli di una vita pericolosa, trascorsa come agente sotto copertura. Di professione fantasma, ha imparato a ingannare, a tradire, a sparire senza lasciare traccia. Quando incontra Emma e suo figlio Giacomo, le loro solitudini iniziano a parlarsi e qualcosa, impercettibilmente, cambia. Una narrazione serrata e struggente sui padri e sui figli, i vuoti dell’anima e la fragilità degli uomini.” (Gianrico Carofiglio)

Il romanzo di Carofiglio, nato a Bari nel 1961, è un libro molto suggestivo, ci permette di conoscere realtà totalmente diverse rispetto a quelle in cui siamo abituati a vivere ogni giorno. Consiglio la lettura del libro a tutti coloro che amano le storie “forti”, le quali suscitano emozioni molto varie. La lettura del libro inizialmente può risultare un po’ complicata, ma verso la fine della storia i capitoli iniziano a collegarsi tra loro e il racconto diventa sempre più avvincente e ricco di colpi di scena. È un romanzo molto dinamico, che va letto utilizzando la fantasia e l’immaginazione per riuscire a immedesimarsi interamente nella storia.

Quando mamma mi ha svegliato, ha detto che nel sonno ripetevo questa frase: non dobbiamo perdere un minuto di più.
Mi ha chiesto cosa volevo dire. Per cosa non bisognava perdere nemmeno un minuto? Mi sono tirato su, ho sbadigliato e ho detto che stavo sognando qualcosa che avevo già dimenticato.”

Linda Consilvio 4 Liceo Scienze Applicate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone